Ersu: ennesima vittoria della Run; pagate le Borse di Studio.

E’ finalmente arrivato, il giorno per il quale ci siamo tanto spesi durante tutti questi mesi: il giorno nel quale l’ERSU di Palermo annuncia la messa in pagamento di un numero di Borse di Studio pari a 7,1 Milioni di euro. Esprimiamo profonda soddisfazione per questo risultato, frutto dell’instancabile e costante lavoro profuso dalla Rappresentanza della Run Palermo in sede di CDA, nonostante questi non venga ormai convocata dal lontano 31 Marzo. Rappresentare e tutelare gli Studenti al di fuori del Consiglio di Amministrazione  non è stato facile tuttavia non ci siamo mai scoraggiati e con grande dignità abbiamo continuato a riportare le nostre istanze all’interno delle opportune sedi, perchè mentre il Consiglio può scegliere di non essere convocato o di non tenere conto del parere degli Studenti, la Rappresentanza, a nostro parere, non può andare in vacanza .

Nel mese di Giugno scorso, a seguito di un Interessamento del nostro Rappresentante in Consiglio di Amministrazione(Dennis Lattuca),l’Assessorato alla Istruzione e alla Formazione Professionale si impegnava a versare la restante quota parte del saldo del Fondo Miur 2014, per un ammontare pari a circa 2 milioni di euro. Questo importo, a seguito delle pressioni portate avanti dalla nostra Associazione nei confronti dell’Ersu, è stato decisivo per l’adempimento del pagamento degli ampliamenti in riferimento all’A.A 2013/14.

Ma non è finita qui.

 

Lo scorso mese di Novembre, a seguito della pubblicazione delle Graduatorie senza Assegnazioni, la Run ha avviato una petizione per avere chiarimenti in merito:

  • Mancate Assegnazioni
  • Rimborso Tassa Regionale 2015/16
  • Integrazione di Laurea 2014/15
  • Ampliamenti 2013/14

E’ stato bello incontrare i colleghi per confrontarsi, discutere e mettere a nudi quelli che sono secondo noi Universitari di UniPA, i problemi del diritto allo Studio Palermitano.

A seguito di un incontro avvenuto presso la Sala Schembri del Santi Romano, lo scorso 22 Novembre, siamo riusciti ad ottenere dal Presidente, mettendole alle strette, una data utile(5 Dicembre),e entro e non oltre la quale, si sarebbero dovute avere:

  • Rimborso Tassa Regionale per Anni Successivi al Primo 
  • Assegnazioni di Borse di Studio 2016/17 
  • Trasparenza sul numero di Borse di Studio che annualmente vengono bandite, un po’ come avveniva negli precedenti a questa Amministrazione
  • Ampliamenti 2013/14
  • Integrazione di Laurea 2014/15

-La Tassa Regionale è stata rimborsata a tutti coloro i quali risultino iscritti.

-Le Borse di Studio risultano assegnate in riferimento all’A.A 2016/17 ad un numero di Studenti pari a 3.801 (primo anno numero 1.267 studenti, secondo anno e successivi 2.534 studenti).

-In riferimento all’A.A 2015/16 : si è proceduto al pagamento di benefici per gli studenti di primo anno che hanno raggiunto il merito previsto dal bando di concorso alla data del 10 agosto 2016 e alla data del 30 novembre 2016: numero 626 borse di studio (saldo); numero 1.641 tasse regionali (140 euro cadauno); numero 18 borse portatori di handicap (saldo); numero 1 borsa Erasmus (saldo); numero 4 borse per cause eccezionali (saldo).

Sempre per l’anno 2015/16 si è disposto il pagamento di benefici agli studenti del secondo anno e successivi: numero 1 borsa di studio (saldo); numero 9 tasse  regionali; numero 68 integrazioni lauree (saldo); numero 7 Erasmus (saldo); numero 1 cause eccezionali (saldo).

-Per l’anno accademico 2014/15 si è, invece, dato seguito al recupero di vari pagamenti di benefici, borse di studio e contributi che erano stati sospesi.

-per l’anno accademico 2013/14  a fronte di 7.193 idonei, sono stati complessivamente dichiarati assegnatari 5.119 studenti pari al 71,17% del totale.

Non saremo sempre precisi e puntuali, ma abbiamo sempre fatto  in modo che almeno lo fossero gli organi preposti alla tutela e alla salvaguardia dei diritti degli Studenti. Studenti che riteniamo debbano essere sostenuti a pieno nel proprio percorso di formazione. Sappiamo, essendo anche noi, parte integrante di questa comunità studentesca, quanto,importanti risultino essere questi benefici, quando alla fine del mese arrivi un affitto da pagare, o magari all’inizio dell’A.A vi siano libri da acquistare.

 

Continueremo a fare la nostra parte, come abbiamo sempre fatto, nel pieno interesse della tutela degli Studenti di UniPA e del Diritto allo Studio.

#iragazzidellaRunPalermo

 

 

Rimborso laureati Luglio 2016 e Luglio 2017 – Resoconto CdA 30-11-16

Siamo lieti di comunicare che durante l’odierna seduta di Consiglio di Amministrazione, è stata data risposta a due importanti temi presentati tramite interrogazione del rappresentante degli studenti Marco Ferrante e di cui si riporta il testo:

R/MBORSO SECONDA RATA LAU REATI DI LUGLIO 201 6:
<<Nella delibera tasse 2015/16 del 9 Giugno 2015 punto n. 51, fra le premialità si legge:
“Rimborso della II rata del contributo di Ateneo, nell’ambito delle disponibilità previste nel bilancio di previsione, agli studenti che abbiano sostenuto, nell’a.a. precedente tutti gli esami previsti nel loro piano di studi o devono al più sostenere o ottenere la convalida di un solo insegnamento entro il 10 marzo dell’a.a. in corso (per convalida di insegnamento si intende anche quella di altre attività formative – tipologia F) e si laureino entro la prima sessione ordinaria estiva, presentando domanda di laurea entro il 20 maggio. La chiesta di rimborso dovrà essere presentata entro il 30 novembre.”
Stando al nostro regolamento didattico, per insegnamento si intende l’attività formativa organizzata nella forma di didattica frontale (lezione, esercitazione, attività di laboratorio e di campo)” e questi a loro volta possono essere articolati in moduli didattici, differenti tipologie di attività formative, attività seminariali i. Gli studenti che si trovano nella condizione riportata in delibera, all’atto della presentazione del relativo modulo di richiesta di rimborso, hanno avuta come risposta che il rimborso spetta so/o a chi, al 10 marzo, era in difetto di soli CFU derivanti da seminari o tirocini.

Chiedo quindi che sia verifica la situazione ed eventualmente sanata stante quanto riportato nella su menzionata delibera di CdA e nel regolamento didattico di Ateneo>>

GLI UFFICI SARANNO RICHIAMATI AD APPLICARE QUANTO DISPOSTO, cioè a concedere il rimborso agli studenti che si sono Laureati a luglio 2016 e che dal 10 Marzo in poi erano rimasti con una sola materia da sostenere. Contestualmente è stata concessa la proroga per la consegna dei moduli che potranno essere portati all’ufficio rimborsi fino al 15 Dicembre 2016

SCADENZA TASSE STUDENTI LAUREANDI MARZO 2017
<<Fino ad oggi gli studenti che prevedevano di laurearsi durante la sessione straordinaria di marzo non pagano, giustamente, le tasse di iscrizione. Nel caso in cui gli stessi non riuscissero a completare gli adempimenti necessari per la laurea, devono iscriversi e quindi versare i contributi dovuti. Ne segue che il pagamento dei contributi, essendo postumo alle scadenze previste, è aggravato di mora. Inoltre da quest’anno, chi si trovasse in tale condizione procederebbe con la pratica on line oltre il 31 dicembre venendo quindi posizionato nell’ultima fascia contributiva secondo quanto deliberato dal CdA nella seduta del 1/07/2016 punto numero 48, non essendo necessario, in base alla propria previsione, procedere alla pratica on line di iscrizione prima di tale data.
Si chiede quindi:
– di valutare, in via precauzionale, la possibilità di eliminare o comunque di posticipare la data ultima di inserimento del valore ISEE.
– di esentare dal pagamento della mora gli studenti che completano la pratica di domanda di laurea per la sessione straordinaria di marzo>>
Nelle recenti sedute di Consiglio e Senato era stato anche chiesto che quanto previso per i laureandi di Luglio 2016 (rimborso seconda rata), fosse previsto anche per gli studenti che si laureeranno a Luglio 2017 e che saranno in difetto di una sola materia.

A tal riguardo è stato DELIBERATO quanto segue:

– gli studenti laureandi della sessione straordinaria dell.a.a 201512016 (Marzo 201 7) che non riescono a conseguire la laurea (Marzo 2017), dovranno pagare le tasse di iscrizione all’a.a. 2106117, e potranno inserire l’ISEE 2017, che sarà, pertanto, valido ai fini della definizione della classe di reddito quale a.a. 21OO117, al posto dell’ISEE 2016, che da Gennaio 2017 non sarà più possibile acquisire tramite CAF o soggetti abilitati;

– gli studenti laureandi della sessione straordinaria dell.a.a 201512016 (Marzo 201 7), che, non riuscendo a laurearsi, dovranno pagare le tasse di iscrizione all’a.a. 2106117, sono esonerati dal pagamento della mora sulla prima e sulla seconda rata;

– nell’ambito delle disponibilità previste nel bilancio di previsione, gli studenti che abbiano sostenuto, nell’a.a. precedente, tutti gli esami previsti nel loro piano di studi o devono al più sostenere o ottenere la convalida di un solo insegnamento nell’a.a. in corso e si laureino entro la prima sessione ordinaria estiva, presentando domanda di laurea entro il 20 maggio, potranno ottenere il rimborso della seconda rata del contributo di Ateneo.
______________

Durante la stessa seduta, il Direttore Generale, rispondendo a precedenti interrogazioni presentate sia in CdA dal Rappresentante Marco Ferrante, sia in Senato Accademico dai Rappresentanti Stefano di Gangi e Giuseppe Bonanno, ha comunicato il 29/11 l’Ateneo ha versato all’ERSU una prima parte (€ 1,2 milioni) dei fondi dovuti. Contestualmente si sta provvedendo ad avviare le procedure per il saldo. In tal maniera arriva nelle casse dell’ERSU parte della liquidità per la definizione delle graduatorie relative agli assegnatari di borsa di studio.

Marco Ferrante
Rappresentante Studenti
Consiglio di Amministrazione
Vivere Ateneo
RUN Palermo
Onda Universitaria
Nuova Realtà Giovanile
Coordinamento Uniattiva

Run Palermo a casa UniMORE

Sono stati giorni pieni, intensi, colmi di nuovi incontri e nuove esperienze. La Run Palermo è volata alla volta di Reggio Emilia grazie ad un progetto promosso dall’Università degli Studi di Palermo la cui finalità è la promozione di scambi di naturale culturale con altre realtà associative del Panorama Nazionale e non Solo. Ad accoglierci all’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia c’erano gli amici di Unilife e Rumore Radio WEB. E’ stato importante confrontare le esperienze, metterle a disposizione gli uni degli altri e farne tesoro per cercare di migliorare la qualità del lavoro svolto sui rispettivi territori. D’altronde, non c’è cosa più bella del condividere e scambiarsi emozioni. Viaggiare e confrontarsi  aiuta a conoscere e a farsi conoscere. Ci teniamo a congratularci con gli amici di Amici di UniMORE per l’impegno e l’egregio lavoro che svolgono quotidianamente, nelle vostre parole, nelle vostre azioni, abbiamo rivisto le nostre ambizioni, le nostre idee, la nostra stessa voglia di fare.

Ci vediamo presto in Sicilia.

 

#iragazzidellaRunPalermo

 

15259316_10210023404776090_8012367159381300807_o15271384_10210053642852023_69235750_o15302330_10210053641451988_909009485_o

Resoconto Consiglio Scuola Politecnica 29/11/2016

Nella giornata di ieri, 29/11/2016, si è svolto il Consiglio della Scuola Politecnica, con il seguente ordine del giorno: 1- Comunicazioni del Presidente; 2- Afferenze Corsi di Studio; 3- Offerta Formativa 2017-2018; 4- AVA 2.0: linee guida e procedure; 5- Ratifica decreti; 6- Nomina cultori della materia; 7- Varie ed eventuali; 8- Parere sulla programmazione di posti di professore e ricercatore dei Dipartimenti.

Ad inizio seduta interviene il nuovo Direttore Generale Antonio Romeo che espone un Nuovo Modello Organizzativo di Ateneo con l’obiettivo di ottenere un adeguamento dell’organizzazione al pari del livello nazionale. Procede il suo intervento esponendo una Nuova Proposta Organizzativa che prevede: – Attivazione di servizi speciali – Nuova area qualità e programmazione supporto strategico – Nuova area tecnica – Avvocatura – Sistema bibliotecario di Ateneo – Servizio comunicazione – Centro dei servizi museali

COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE – Conclusione corso di formazione in Global Management. – Accordo tra il Corso di Disegno Industriale e l’università di Hong Kong. – Giorno 19 Dicembre ore 12 presso l’ Aula Magna della Scuola Politecnica si terrà la Messa Natalizia. – Aggiornamento Hardware/Software dei componenti della Scuola Politecnica. – Individuati 2 nuovi spazi per utilizzo risorse per servizi agli studenti. – Giorno 14 Febbraio 2017 si terrà Palermo Scienza – Ricevuta una richiesta per orientamento al COT da parte dell’ istituto E.Majorana di Milazzo

AFFERENZE CORSI DI STUDIO – Aggiunta di n. 2 Corsi di Studio che afferiscono alla Scuola Politecnica ( per un tot. di 43 ), si tratta del corso di Viticultura di Marsala e Scienze e Tecnologie Agrarie.

OFFERTA FORMATIVA 2017-2018 – Dipartimento SAF: proposta di nuove Magistrali – Dipartimento SEAS: nessuna variazione offerta formativa – DARCH: proposta corso di laurea triennale in Scienze dell’ Architettura a Trapani – DEIM: abolizione laurea triennale in Ingegneria delle Telecomunicazioni e proposta di un corso di laurea triennale in Ingegneria della Sicurezza. – DICAM: nessuna variazione offerta formativa – DIID: nessuna variazione offerta formativa Offerta formativa approvata all’ unanimità.

NOMINA CULTORI DELLA MATERIA – Le richieste pervenute da Prof. Ordinari, associati e ricercatori di tipo B sono risultate congrue con le procedure di regolamento della Scuola Politecnica.

 

Il Consigliere Run in seno al Consiglio della Scuola Politecnica, Giovanni Rera

Ersu Palermo : Diritto allo Studio o Studio senza Diritti?

Buon Pomeriggio a tutti. Ieri si è svolta una riunione presso la Sala Schembri del Santi Romano, dove l’Ersu nella persona del Presidente Firenze ha voluto incontrare le associazioni dell’Università degli Studi di Palermo. Oggetto dell’incontro è stata l’ipotetica ed eventuale istituzione di una Consulta Permanente che potesse in qualche modo sopperire alla mancanza del Consiglio di Amministrazione, di cui, una quota parte è composta anche da Studenti.

La nostra associazione(#RUN) ha preso parte all’iniziativa, poco ci importa dell’istituzione di questa Consulta, lo abbiamo fatto esclusivamente per esigere chiarimenti in merito ad una politica amministrativa attuata dalla gestione Firenze che riteniamo parecchio deficitaria.

Abbiamo sollevato in ordine:

-il problema delle Bds, del perchè sotto il mandato dell’attuale Presidenza, al 31 di Ottobre, non si abbiano nè assegnatari di Borsa nè si proceda con l’accredito della prima rata.

– il problema del taglio delle Borse di Studio per disabili, del perchè siano state, di fatto, tagliate le 100 borse che venivano bandite annualmente equiparando, a nostro modo di vedere, la condizione concorrenziale dell’abile e del disabile, quando negli anni precedenti non è stato così.

.L’ENTE  nelle persone del Presidente Firenze  e del Direttore Ernesto Bruno, sostiene di avere aumentato le borse per disabili, non di averle ridotte, perchè a parere loro  gli studenti che  potrebbero beneficiarne POTREBBERO essere più dei 100 che annualmente venivano premiati. Una visione un po’ distorta, visto e considerato che negli anni precedenti, i disabili potevano concorrere sia per le borse di studio ordinarie sia per quelle straordinarie, ovviamente con criteri differenti mentre quest’anno vengono privati di un canale preferenziale a loro da sempre destinato.

– il problema di quante borse vengano bandite: negli anni precedenti, nei bandi di concorso veniva indicato il numero esatto di borse a concorso, oggi invece è presente una percentuale attraverso la quale si attua una riserva sulle tre voci di finanziamento( contributo di funzionamento, fondi proprio e fondo di stanziamento miur per intenderci)

– il perchè i soldi ci siano e non vengano spesi, soldi attraverso i quali si sarebbero potuti pagare gli allargamenti 2013/14 e la prima rata di quest’anno.

. Il Presidente continua a dire che non vi siano fondi, invece i fondi ci sono,basta andare a leggere il decreto n.2686 dell’1 Giugno 2016 dell’Assessorato alla Istruzione e alla Formazione Professionale, dove si legge chiaramente che vengano saldate le somme restanti relative all’anno 2013/14 e la prima semestralità dell’anno 15/16. Resta da capire perchè questi soldi non siano stati impegnati, se vi sia la volontà di impegnarli anche se non capiamo perchè si continui a fare finta che non vi siano.

-Abbiamo chiesto informazioni riguardo il mancato rimborso della tassa regionale 15/16 per la totalità degli studenti e della integrazione di laurea 14/15. Se vi saranno allargamenti 14/15 e 15/16.

.Nè il Presidente nè l’Ingegnere Bruno hanno saputo dare risposte merito, se non per la questione tassa regionale, dovrebbe essere saldata per tutti, eccezione primo anno, nel giro di poco tempo.Se non trovate l’accredito sul conto, dovreste trovare la voce di pagamento sul portale.

-Abbiamo chiesto dei chiarimenti in merito a delle spese veramente assurde sostenute dell’Ente e che si sarebbero potute impegnare diversamente.

Nello specifico:

-Tinteggiatura 17 stanze (Schiavuzzo e Santi Romano) : 3600 euro di spesa.

-Tinteggiatura 14 stanze al San Saverio : 14.600 euro di spesa.

. Non saremo dei Tecnici come ci ha risposto l’ingegnere Bruno e disconosceremo la cablatura del metraggio in relazione al  costo di manuntezione, stupisce però il dato oggettivo contenuto nel DECRETO N.45 del 31/12/2014: ovvero che 17 stanze siano potute costare 3600 euro e 14 stanze 14.6000.

–  L’Ente è dotato di un proprio ufficio stampa, con un proprio direttore, il Sig. Matranga, non capiamo che motivo vi sia stato di impegnare 80.000 euro in un piano ulteriore di informazione e propaganda, come si evince dalle voci di spesa presenti nel decreto 40 del 31/12/2014.

. L’Ente dichiara di non avere impegnato nulla o al massimo, 3000 euro. Noi chiediamo: perchè impegnare queste somme  nell’informazione, quando vi è già un ufficio stampa che opera per conto e all’interno dell’ENTE stesso?

 

Queste sono alcune delle spese che abbiamo analizzato e delle quali abbiamo chiesto delucidazioni. Ora aspettiamo che l’Ente ci smentisca. Verba volant e scripta manent, dicevano i latini, per ora, di pratico e oggettivo, ci sono soltanto i decreti firmati dal Presidente che attestano l’avvenuto impegno di tali somme.

 

Vi spiegheremo tutto meglio in un video esplicativo che uscirà nei prossimi giorni, non più tardi di questo fine settimana.

 

La nostra battaglia continua, non ci fermeremo. #RUN #Dirittoallostudio

Resoconto Consiglio Comunicazione 22/11/2016: proposta canali social e doppio titolo LM-59, convenzione Massimo e…

Nella giornata di oggi si è riunito il Consiglio di coordinamento delle classi di laurea in scienze della comunicazione. Ecco i principali argomenti trattati durante la seduta:

  • Comunicazioni. La riunione si è aperta con un intervento da parte del nuovo coordinatore, prof.re Salvo Vaccaro, il quale ha ringraziato docenti e rappresentanti per la fiducia accordatagli in sede di voto. Ringraziamo anche noi il prof.re Vaccaro e gli facciamo i nostri più sentiti auguri per un proficuo mandato, ribadendo la nostra disponibilità a collaborare e a farci portavoce delle problematiche o delle istanze dei nostri colleghi. In particolare, però, intendiamo ringraziare l’ormai ex coordinatore, prof.ssa Patrizia Lendinara, che per ben 6 anni è stata presidente del consiglio di coordinamento. La ringraziamo per la sua disponibilità, per la sua presenza e per la sua passione con la quale ha portato avanti il suo incarico; la prof.ssa Macaluso ha avanzato la proposta di estendere il doppio titolo di laurea, già presente per il corso di teorie della comunicazione (LM-92), anche il corso di comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità. Ne riparleremo; il prof.re Cavallini ci ha comunicato che è stata stipulata e rinnovata la convenzione con il Teatro Massimo di Palermo per lo svolgimento di tirocini. In particolare la convenzione, a differenza della precedente, prevede, per i tirocini curriculari, la selezione di soli studenti Unipa tramite un avviso (non un vero e proprio bando) che verrà pubblicato sui siti dei dipartimenti a cui afferiscono i corsi di laurea (“culture e società” per i corsi di comunicazione). Per quelli extra-curriculari (di solito post-lauream), l’approvazione passerà dal Cot, che trasferirà richiesta alla Regione, la quale dovrà esprimersi e ritrasmettere la richiesta al Cot entro 10 giorni secondo le leggi sulla trasparenza;
  • Determinazione numero programmato per i test di ingresso 2017/2018. Sono stati confermati i 250 posti per entrambi i corsi di laurea triennali;
  • Piano social istituzionale. Su richiesta del collega e rappresentante Nicola Mazzara si è discusso della possibilità di istituire dei canali social istituzionali per i corsi di laurea di comunicazione. La richiesta ha fornito diversi spunti e ha portato ad un ampia discussione, con tutte le parti molto favorevoli all'”esperimento” (noi compresi). E’ stata perciò istituita una commissione ad hoc affinché vengano discussi tutti i dettagli del progetto e per redigere un vero e proprio piano di comunicazione, come consigliato dal prof.re Caracci. I nuovi canali (pagina Facebook e Twitter) dovrebbero essere già attivi a partire dal secondo semestre e saranno gestiti da un docente, un personale tecnico amministrativo e due studenti (con turnazione trimestrale). In questi anni le associazioni, e noi in primis, ci siamo sostituiti ai corsi di laurea offrendovi, sul web, informazioni veloci e tempestive. Crediamo però sia arrivato il momento di una svolta in tal senso e questa soluzione ci trova molto entusiasti. Vi terremo aggiornati

 

I rappresentanti della RUN Palermo in seno al Consiglio

Domenico Salerno

Claudio Rallo

Viviana Sinnone

Mattia Li Puma

Emma Grano

Rimborso tassa regionale e integrazione laurea 15/16, in erogazione i pagamenti

Informiamo gli studenti che sono in erogazione i pagamenti dell’integrazione di laurea e del rimborso della tassa regionale del diritto allo studio relativi all’anno accademico 15/16. La tassa regionale al momento verrà rimborsa agli studenti che lo scorso anno erano iscritti ad un anno successivo al primo. Gli studenti di primo anno verranno invece rimborsati dopo il 30 novembre, come vi avevamo già comunicato negli scorsi giorni.

Il pagamento della tassa regionale era stato annunciato dall’Ente per lo scorso giugno, salvo poi ritrattare e spostare il tutto a settembre. Anche lì, nulla di fatto. Nel mese di ottobre era stato detto agli studenti che i soldi erano stati trasferiti in banca e che era necessario attendere solamente i tempi bancari (i classici 10 giorni lavorativi). Naturalmente molti giorni sono passati da allora e la tassa regionale è stata rimborsata solamente oggi, a seguito dei nostri continui solleciti. Continueremo a pressare l’Ente affinché indichi gli assegnatari e versi le prime rate di borsa di studio di quest’anno. Vi invitiamo, a proposito, a firmare la nostra petizione a sostegno del NOSTRO diritto allo studio e degli studenti “meritevoli e privi di mezzi” —> http://www.runpalermo.it/caos-ersu-di-palermo-la-run-palermo-avvia-una-petizione/ <—

I ragazzi della RUN Palermo

Resoconto Senato Accademico 15 novembre 2016: materia a scelta Giurisprudenza, tassa regionale e…

Oggi, in occasione dell’adunanza del Senato Accademico, abbiamo presentato le seguenti interrogazioni:

1) Problemi inerenti l’inserimento della materia a scelta per gli studenti del CdS di Giurisprudenza: è stato chiarito che per problemi tecnici il problema sarà ovviato in tempi brevi, infatti quest’anno non essendo previsti insegnamenti di materie a scelta, dal sistema informatico non era stata prevista la possibilità dell’inserimento in piano di studi e sarà possibile sostenere gli esami senza alcuna lezione frontale.

2) Richiesta modulistica per tutti gli studenti provenienti dalle regioni italiane del Centro Italia colpite dal terremoto: il Magnifico Rettore ha risposto che basterà presentare le richieste in carta libera indirizzate alla segreteria centrale, in attesa di ricevere indicazioni dal MIUR. Al momento saranno assicurate le richieste per i corsi di accesso libero, attendendo la possibilità di ricevere deroga per poter immatricolare in sovrannumero nei corsi ad accesso programmato.

3) Richiesta in merito al trasferimento all’ERSU dei fondi derivanti dalla tassa regionale del diritto allo studio 2016/17: il Magnifico Rettore conferma che l’Ateneo trasferirà alle casse dell’ERSU entro il mese di novembre la somma di circa 1 milione di euro.

I rappresentanti in Senato Accademico

Stefano Di Gangi

Giuseppe Bonanno

 

Le associazioni

RUN Palermo 

Onda Universitaria

Vivere Ateneo

Coordinamento UniAttiva

Nuova Realtà Giovanile (NRG)

 

Ersu: il Rettore conferma anticipo dei fondi relativi alla tassa regionale del diritto allo studio

Nella seduta odierna del Senato Accademico, il rappresentane della Run Palermo, Stefano Di Gangi, attraverso un’interrogazione ha chiesto al Magnifico Rettore notizie relative al trasferimento all’ERSU dei fondi derivanti dalla tassa regionale del diritto allo studio. Il Direttore Generale dell’Ateneo ha risposto dicendo che l‘Università trasferirà entro la fine di novembre circa 1.000.000 di euro.

Contemporaneamente, auspichiamo che l’ERSU si attivi immediatamente per il pagamento delle borse di studio relative all’A.A. 2016/2017.

Noi saremo sempre dalla parte degli studenti e vigileremo sempre sula situazione e faremo tutto quanto nelle nostre possibilità per cercare di risolvere una situazione vergognosa.

#RunPalermo

Ersu: il carrello della spesa quanto costa agli Studenti?

Sono passati appena 18 mesi da quando la RUN Palermo denunciava le spese pazze fatte dal Presidente dell’Ersu di Palermo Alberto Firenze in mancanza del Consiglio di Amministrazione ed in assoluta autonomia. Allora venivano spesi circa 15.000 euro per la tinteggiatura di 14 stanze presso la residenza S. Saverio, mentre per la tinteggiatura di 17 stanze presso le residenze universitarie del Santi Romano e dello Schiavuzzo appena 3.600. Per il Taste of Sicily la cifre erano da capogiro ed ancora oggi non possono che suscitare rabbia se si pensa che l’ente dichiarava che per la realizzazione della manifestazione l’importo necessario era di 205.837,00 euro di cui 63.809,67 venivano chiesti all’assessorato del turismo dello sport e dello spettacolo.

Oggi sembra riproporsi lo stesso scenario con l’organizzazione della manifestazione “ Stati generali europei del diritto allo Studio ” che ha già visto spendere agli studenti 20.798,36 euro I.V.A. esclusa, per l’acquisto di asciugamani, lenzuola e kit bagno composto da pattine, saponetta, bagno schiuma/shampoo, cuffia doccia, spugnetta lucida. Dinnanzi ai vari benefici che migliaia di studenti attendono e che sono espressamente riportati nella petizione per gli studenti meritevoli e privi di mezzi appena lanciata dalla RUN Palermo e che riguardano borse di studio, rimborso tassa regionale ed integrazione di laurea riteniamo che qualsiasi spesa ed iniziativa debba essere rivolta alla risoluzione di queste problematiche. E’ inaccettabile che non riescano e comprendersi le difficoltà economiche degli studenti e delle famiglie per sostenere gli studi universitari. Continua a leggere