Resoconto Senato Accademico 17/04/2018

In data 17/04/2018 si è riunita l’adunanza del Senato Accademico.

La seduta ha avuto inizio con le comunicazioni da parte del Magnifico Rettore, il quale, ci ha informato:

 

  • di stare effettuando il consueto giro presso le scuole dell’Ateneo, ritenendo molto utile per la crescita di UniPA, un confronto con Docenti e Studenti su temi quali: Programmazione e Internazionalizzazione (ormai prossima alla fase 2.0). Il Magnifico ha manifestato apertamente la volontà di semplificarne le procedure in modo tale da rendere la nostra Università maggiormente appetibile all’estero. E’ inoltre previsto un restyling del sito utile a migliorare la sezione dedicata all’Internazionalizzazione e presto potrebbero anche essere inaugurati corsi di lingua straniera.

 

  • dell’incontro avvenuto in data 16/04/2018 presso gli Uffici dell’Assessorato dell’Istruzione e alla Formazione Professionale, alla presenza dell’Assessore al ramo, Prof. Roberto La Galla e dei Rettori degli altri Atenei Siciliani. Diversi sono stati gli oggetti della discussione, tra i quali: le problematiche inerenti il Diritto allo Studio e il momento di crisi vissuto dai Consorzi Universitari. Profonda preoccupazione ha mostrato il Magnifico Rettore sul tema del Diritto allo Studio: sebbene dal Miur arrivino buone notizie, come  testimoniato dal raddoppio del Fondo Integrativo Statale a favore della Regione Sicilia quantificabile in 25,7 milioni di euro, ll Governo Regionale ha preparato delle proposte di emendamento da inserire nel testo della prossima Legge Finanziaria attraverso le quali si andrebbero a tagliare complessivamente  2,4 milioni di euro a danno degli Ersu e dei Consorzi. In un quadro in cui: gli Enti Regionali risultino essere privi di un Consiglio di Amministrazione nel pieno delle proprie funzioni, molti dei quali, peraltro commissariati e vista l’assenza in data odierna di un avanzamento dei lavori nell’elaborazione di una nuova legge Regionale per il Diritto allo Studio- ha riferito ancora il Magnifico Rettore– si sta generando un presupposto secondo il quale, nonostante il parere contrario dell’Assessore La Galla, il Diritto allo Studio potrebbe essere ancora una volta fortemente penalizzato. Riguardo i Consorzi Universitari invece, la buona notizia è che la struttura del Decreto Baccei-Marziano sul piano economico-finanziario non dovrebbe essere alterata; resta invece da chiarire il tema delle governance, vero ago della bilancia, la cui messa a punto potrebbe mettere UniPA nelle condizioni di tornare ad investire sui poli decentrati già a partire dall’offerta formativa 2019/20.
  • dell’elaborazione del nuovo regolamento tasse di ateneo entro la fine del Mese di Aprile. ⅓ degli studenti UNIPA si trova in no tax area; ⅓ tra 13:000 e 30000 nella fascia calmierata; la restante parte oltre il 30.000. Ad oggi è stato certificato che la nostra sia tra le tassazioni più basse del paese.
  • entro il 30 Aprile verrà saldato il gettito della tassa regionale per il Diritto allo Studio nelle casse dell’ERSU. Al momento sono già stati versati, in due tranche di pagamento, 4 milioni di euro.

 

INTERROGAZIONI

 

La Seduta è proseguita con le seguenti Interrogazioni, rivolte al Magnifico Rettore, da parte dei Senatori Accademici Antonio Di Naro, Vincenzo Calarca e Chiara Puccio inerenti:

 

 

  • Clerkship;
  • Diritto allo Studio;
  • Modifiche bando viaggi e soggiorni Studio per Studenti;
  • Aggiornamenti dati del Portale per Studenti in attesa di risposta su domanda relativa al cambiamento di sesso;
  • Richiesta Chiarimenti scuola di Medicina e Chirurgia

 

 

  1. In collaborazione con Arcigay sono state chieste
    maggiori informazioni in merito all’attuazione dell’articolo del regolamento d’Ateneo “Per gli studenti che, in attesa dell’accoglimento della domanda di cambiamento di sesso da parte del tribunale e di conseguenza della rettifica dello stesso da parte dell’ufficio anagrafe, richiedono l’aggiornamento dei loro dati”. In particolare il tipo di certificazione che lo studente deve presentare nella fase di richiesta del nuovo profilo «alias». Inoltre di rendere nota la nomina del funzionario-responsabile (opportunamente formato sui temi legati all’identità di genere) e la procedura burocratica. Il  Magnifico Rettore  risponde asserendo che l’Amministrazione Universitaria si sia già attivata in tal senso e qualora si dovessero palesare dei casi particolarmente impellenti sarà possibile rivolgersi direttamente alla sua persona.

 

    1. Sono stati chiesti degli aggiornamenti in merito alla vicenda Clerkship. Ancora una volta è stata ribadita la ferma volontà, da parte dei Rappresentanti degli Studenti, che i Tirocini Interni vengano nuovamente riconosciuti non come attività formative di contesto ma come tirocini curriculari. Così facendo si eviterebbe di svilirne l’importanza e si salverebbe contestualmente una delle eccellenze del nostro Corso di Studi in Giurisprudenza. Il Direttore Generale ha risposto affermando che nel merito della vicenda Clerkship, si avranno presto delle novità che avrà cura di comunicarci per iscritto.
    2. Abbiamo chiesto al Magnifico Rettore, al Prof. Napoli e  al Direttore Generale, viste le numerose richieste pervenute dagli studenti oltre il secondo anno f.c di potervi partecipare, di attuare un modifica del Bando “Viaggi e Soggiorni Studio”,  in deroga all’art 2.1, permettendo, cosi, anche agli studenti oltre il secondo anno di fuori corso di poter partecipare al bando di concorso.  Anche in questo caso il Direttore Generale ha risposto che avrà cura di comunicare ogni novità al più presto e per iscritto.
    3. Abbiamo chiesto al Magnifico Rettore che l’Ateneo Palermitano cominci a prendere una posizione netta su: Ersu e Consorzi Universitari. E’ inaccettabile che l’Ersu Palermitano, in assenza di liquidità, riesca ad erogare il pagamento delle borse di studio attraverso il solo ausilio della tassa regionale versata dagli studenti nelle casse di UniPA. È tempo che la Regione Siciliana torni a programmare e a pensare al futuro di questa terra, non riducendo l’attrattività delle sue Università ma rendendole competitive sul panorama nazionale: incentivando trasporti e garantendo sussidi. Non si può continuare ad assistere inermi davanti l’abominio dello studente idoneo non beneficiario, davanti ad una classe dirigente che definanzia il Diritto allo Studio investendo invece in altri Settori. Il Magnifico Rettore si è mostrato pienamente d’accordo con il nostro punto di vista, mostrandosi disponibile a tutelare gli interessi dell’Ateneo Palermitano e dei suoi iscritti.

 

  • Richiesta chiarimenti al Magnifico Rettore, sul perchè, nella scuola di Medicina e Chirurgia, il prof. Vitare, abbia proibito lo svolgimento di tutorati e altre attività extradidattiche durante le ore di lezioni e se sia in suo potere bloccarle; il Magnifico Rettore risponde affermando che provvederà ad acquisire informazioni.

 

 

Alla fine della Seduta, i Rappresentanti degli Studenti in Senato Accademico,Consiglio di Amministrazione e al Comitato per lo Sport Universitario, Antonio Di Naro, Vincenzo Calarca, Chiara Puccio, Rosario Signorino Gelo e Serena La Russa, a nome delle Associazioni Universitarie RUN PALERMO, VIVERE ATENEO, ONDA UNIVERSITARIA, UNIATTIVA E NUOVA REALTA’ GIOVANILE e dell’intera COMUNITA’ ACCADEMICA,

hanno sottoscritto e indirizzato un documento al Governo Regionale e ai membri della II Commissione ARS-BILANCI chiedendo che venissero stralciati gli emendamenti che andrebbero a definanziare ERSU E CONSORZI UNIVERSITARI.

 

Su questo seguiranno novità a breve.

 

#RunPalermo

Resoconto Consiglio del corso di studi in Lettere (L-10)

Resoconto Consiglio del corso di studi in Lettere (L-10)
Martedì 10 Aprile 2018

Punti all’ordine del giorno:
1) Approvazione verbale seduta 01 Febbraio 2018;
2) ‎Comunicazione del coordinatore e componenti;
3) ‎Revisione Manifesto degli studi 2018/19 e offerta da erogare 2018/19;
4) ‎Segnalazioni studenti;
5) ‎Nomina cultori della materia;
6) ‎Pratiche studenti;
7) ‎Pratiche Erasmus;
8) ‎Riconoscimento crediti per laboratori e seminari;
9) ‎Varie ed eventuali;

2) La professoressa Brucale con il professor Bianco e la professoressa Castiglione hanno presentato il corso di laurea in lettere al liceo di Caltanissetta.
Il professore Di ‎Di Gesù propone l’attribuzione di 3 cfu per la manifestazione “Una marina di libri” che prevede seminari e laboratori affiliati all’università degli studi di Palermo. Approvazione della proposta sebbene non sia stato presentato alcun progetto poiché uguale agli altri anni, verrà comunque presentato in seguito.

Il dottor Filippi dell’ufficio per il coordinamento della didattica comunica che ci saranno più difficoltà per la distribuzione delle aulee per il prossimo anno poiché si trasferiranno i corsi di Agrigento a Palermo. Raccomanda più elasticità agli studenti e disponibilità dai docenti.

3) ‎Il terzo punto è stato il più importante. Il CdA si è espresso con due delibere (una a Gennaio e una a Marzo) che evidenziavano le criticità di ogni corso di laurea e, di conseguenza, il rettore ha chiesto ai coordinatori dei vari corsi di laurea di riportare le scelte del consiglio a queste sollecitazioni.
Per il corso di laurea in lettere L-10 vengono proposti 2 curricula e 17 insegnamenti opzionali di cui 3 mutuati dal cds. L’indicazione data è quella di ridurre gli insegnamenti opzionali non mutuati. La professoressa Auteri ha dato poi segnalazioni più dettagliate per il curriculum moderno in riferimento agli insegnamenti opzionali del 3 anno che saranno ridotti: storia della musica, dell’arte e del cinema sono presenti e attingibili anche al DAMS. Rimangono quindi cultura greca e letteratura italiana contemporanea.
Altra modifica riguarda l’insegnamento 11773-Prova finale di lingua straniera per verificare la conoscenza linguistica di uno studente che però non apprende nei corsi erogati dallo stesso corso di laurea e quindi bisognava trovare una soluzione che permetta di far acquisire allo studente il livello B1 per l’accesso alla magistrale. Si è approvata la modifica della dicitura da “prova finale di lingua straniera” a “laboratorio di lingua straniera per il livello B1” in modo tale da incentivare gli studenti ad acquisire i livelli inferiori frequentando ad esempio i corsi gratuiti al CLA.
Considerare anche che per l’Erasmus richiedono spesso il livello B2.
C’è stata anche una modifica alla didattica erogata. Il laboratorio di informatica per il curriculum classico viene spostato al primo semestre (tenuto dal professore Di Gesù). Non sarà poi attivata la materia opzionale ‘Cultura greca’ per problemi di salute di una docente.

5) Nomina cultori della materia.
La professoressa Caracao propone Francesco Scalora e Buttitta propone Perricone. Saranno nominati per l’anno accademico 2018/19 (poiché per regolamento si nominano ad inizio semestre).

Le rappresentanti RUN in seno al consiglio, Valentina Di Bella e Giovanna Galvano.

Borse di studio, CdA Ersu, legge regionale: che fine hanno fatto i diritti degli studenti?

L’associazione studentesca RUN PalermoRete Universitaria Nazionale, a seguito delle numerose segnalazioni pervenute da parte degli studenti aventi preso parte al bando di concorso Ersu 2017/2018 per l’attribuzione di borse di studio e benefici, tramite un documento indirizzato congiuntamente alla Presidenza della Regione Sicilia, all’Assessorato all’Istruzione e Formazione Professionale, Rettorato ed Ersu di Palermo chiede chiarimenti circa lo stato di erogazione delle borse di studio per l’anno accademico corrente e sui lavori di una nuova legge regionale per il diritto allo studio.

Difatti, ci ritroviamo, anche quest’anno, a lamentare e denunciare la scarsa efficienza da parte dell’Ersu di Palermo nell’erogazione dei benefici verso gli studenti meritevoli e privi di mezzi. In particolare, in riferimento all’anno accademico corrente (2017/2018, ndr), su una plaeta complessiva di circa 8500 studenti che hanno partecipato al bando di concorso, la quota degli studenti che hanno ottenuto la borsa di studio, tra questi 8500, non supera il 30%. Il restante 70% non ha ancora notizia circa l’erogazione di eventuali benefici. Benefici che, per molti studenti, rappresentano l’unico mezzo di sostentamento dei propri studi e del proprio percorso di formazione universitaria.

Come se non bastasse, l’Ersu di Palermo, ormai dall’aprile del 2016 si trova commissariato e privo di un Presidente e di un Consiglio di Amministrazione. Negli ultimi cinque anni, solo per un anno (da marzo 2015 a marzo 2016) è stato permesso ai rappresentanti degli studenti di partecipare al CdA dell’Ersu di Palermo. La popolazione studentesca, quindi, si trova privata della legittima possibilità di essere rappresentata in seno al Consiglio di Amministrazione dell’Ente e non è stato dunque possibile, per i Rappresentanti degli Studenti, partecipare alle scelte dell’Amministrazione, nonché di monitorarne i risultati e quindi l’efficienza.

Sulla base di queste premesse, come RUN Palermo, chiediamo

che l’ERSU di Palermo renda noto:

  • il numero di borse di studio complessivamente assegnate e quelle effettivamente erogate per l’A.A 2017/18;
  • la tipologia di fondi impiegati (tassa regionale – fondo di intervento integrativo statale – contributo di funzionamento regionale) ed il relativo ammontare;
  • le somme ancora da riscuotere distinte per ognuna delle tipologie di entrata sopra indicate;
  • lo stato del rimborso della tassa regionale per il diritto allo studio universitario;
  • quale sia lo stato di salute dell’Ente dal punto di vista economico-finanziario.

all’Assessore all’Istruzione e alla Formazione professionale:

  • entro quale termine si procederà al rinnovo degli Organi di Governo degli Enti Regionali per il Diritto allo Studio Universitario;
  • a quanto ammonta la quota del Fondo Integrativo Statale 2017 assegnato alla Regione Sicilia e come verrà suddivisa tra i 4 Enti Regionali per il Diritto allo Studio;
  • i tempi di esecuzione di quanto approvato dalla Commissione V dell’Assemblea Regionale Siciliana al punto 4 delll’o.d.g. in data 27/03/2017, avente ad oggetto la “ricostituzione dei Consigli di Amministrazione degli ERSU”;
  • che nelle more della ricostituzione dei Consigli di Amministrazione degli E.R.S.U. siciliani, istituisca la Commissione regionale per il diritto allo studio universitario ai sensi dell’art. 5 della legge regionale n. 20/2002, così da coinvolgere la popolazione studentesca nel dibattito circa criticità e soluzioni nell’attuazione del diritto allo studio in Sicilia.

che l’Amministrazione Universitaria renda noto:

  • quanto incassato dal gettito della Tassa Regionale per il diritto allo studio all’atto delle iscrizioni correnti (circa 36.800 Studenti);
  • quanto preveda ancora di incassare dal gettito della stessa in vista della chiusura delle iscrizioni all’A.A. 2017/18 fissata per la data del 30 aprile;
  • entro quale termine provvederà all’erogazione del saldo della tassa regionale del diritto allo studio universitario.

che il Governo Regionale:

  • si impegni ad incrementare, a partire dall’anno corrente, la quota del contributo di funzionamento degli ERSU che negli anni è costantemente diminuito, passando dai circa 23 milioni di euro del 2011 ai 12,4 milioni del 2017, con evidenti ripercussioni nell’erogazione dei benefici a favore degli studenti meritevoli e privi di mezzi;
  • intervenga nell’ambito del Diritto allo Studio, al più presto, con l’elaborazione di una nuova legge (al momento la Regione Sicilia è l’unica in Italia ad essere sprovvista di una legge regionale sul diritto allo studio) capace finalmente di mettere in primo piano le esigenze e le priorità di tutti gli studenti, manifestandone l’intenzione e l’eventuale linea programmatica in itinere.

Ci aspettiamo, nel più breve tempo possibile, delle risposte concrete da parte degli Organi e delle Personalità a cui abbiamo indirizzato il nostro documento. Qualora non dovessimo ottenerle, valuteremo una seconda azione di protesta secondo i mezzi e le modalità che riterremo piu’ idonei. Come Run, da anni siamo impegnati nella lotta e nella salvaguardai del diritto allo studio degli Studenti e di fronte gli ennesimi diritti negati, non possiamo tirarci indietro: non ci fermeremo fino a quando non verrà fatta luce sullo stato dei fondi necessari all’erogazione di benefici e fino a quando non verremo rassicurati sulle intenzioni, da parte di questo Governo Regionale, di mettere mano su una nuova legge sul diritto allo studio.

 

Qui il DOCUMENTO COMPLETO con le nostre richieste.

 

I ragazzi della RUN Palermo

 

 

 

 

 

 

 

 

Graduatoria definitiva attività collaborazione a tempo parziale A.A. 2017/2018

Pubblicata in data odierna, la Graduatoria definitiva per la selezione di studenti che potranno svolgere attività di collaborazione a tempo parziale per l’Anno Accademico 2017/2018.

Gli studenti collocati utilmente nella graduatoria definitiva, entro la posizione n. 170, sono invitati a presentarsi entro il 13 aprile 2018, presso l’Ufficio Studenti Part-time in viale delle Scienze, Ed. 3 Segreterie Studenti, per sottoscrivere l’impegno a svolgere l’attività di “Collaborazione a tempo parziale” all’interno dell’Ateneo di Palermo per l’Anno Accademico 2017/2018, così come previsto nel bando.

Graduatoria

Resoconto Senato Accademico 27/03/2018

In data 27.03.2018 alle ore 15.30 si riunisce l’adunanza del Senato Accademico.

La seduta inizia con le comunicazioni da parte del Rettore, che ci informa:
– di avere inviato una nota ai Direttori di Dipartimento per l’attribuzione dei carichi didattici.
Precisiamo che entro il 31 marzo doveva essere inviata tutta la progettazione dei corsi di laurea al Senato Accademico, ma successivamente, proprio questo organo, ha emanato una delibera che
prescrive determinate regole cui attenersi per la progettazione appunto dei corsi. Si autorizza,
quindi, un proroga della scadenza per la consegna di tutta la documentazione, in modo da tenere conto di quanto prescritto nell’ultima delibera del Senato;
– che poco tempo fa il polo di Agrigento rinnegava il c.d. Decreto Baccei (che reca la nuova
disciplina dei consorzi);
– il Rettore ribadisce che il corso di studi di Archeologia ritornerà su Palermo;
– il Rettore comunica che per l’A.A 16/17 gli Assessori Regionali all’Economia e all’Istruzione hanno varato un decreto che assegna le cifre economiche stanziate dalla regione per i poli decentrati per il 2017 sulla base di quanto sancito dal Decreto Baccei (700.000 euro). In seguito a ciò si ha avuto un incontro con i rappresentanti del Consorzio Universitario di
Agrigento e con l’Assessore Regionale, Prof. Armao, in cui si è compreso che la Regione non ha
intenzione di rivedere la parte finanziaria, stanziata sulla base di quanto scritto nel Decreto Baccei, ma che invece ha intenzioni di disapplicare il Decreto Baccei nella sola parte che riguarda il nuovo assetto della governance dei consorzi.
Il Rettore continua affermando che se viene confermato questo decreto dall’Assessorato ogni corso di laurea nuovo sarà quasi interamente a carico dell’Ateneo;
– che il numero di laureati alle triennali per quest’anno ha raggiunto quota 3500 e 2500 laureati alle magistrali;
– è ormai avviato a conclusione il nuovo Regolamento che fissa in modo chiaro come sono ripartite le competenze tra Scuole e Dipartimenti;
– ad oggi, il numero totale di iscritti ad UniPa si attesta a 38.600 studenti.

La seduta continua con le interrogazioni da parte dei Senatori:
– chiediamo che vengano riconosciuti agli studenti di Giurisprudenza, che hanno sostenuto o
sosterranno la c.d Clerkship (tirocinio curriculare interno), i cfu come Tirocioniio curriculare e non come Attività Formative di Contesto come previsto dal C.c.s.
chiediamo inoltre che venga aumentato il numero di tirocini interni sostenibili per Giurisprudenza in quanto per ora il numero è ritenuto troppo esiguo. Il Rettore comunica che la questione sarà affrontata in commissione, e che l’Amministrazione si impegnerà per trovare una soluzione consona al caso.

Abbiamo segnalato che ad oggi, 27 marzo 2018, non sono state ancora rese note le date d’esame
della sessione di Aprile per alcuni corsi di laurea tra cui Economia. Il Prorettore Vicario Prof. Fabio Mazzola ha risposto dicendo che il calendario è in corso dielaborazione e che le date verranno rese note tra oggi e domani. (AGGIORNAMENTO: CALENDARI PUBBLICATI)

Per quanto riguarda la situazione dei Poli decentrati pensiamo vivamente che le tensioni dovute al nuovo riordino della governance dei concorsi e al nuovo sistema di finanziamento dei consorzi non possono bloccare completamente le attività del consorzio e non possono e non devono essere
ritenuti più importanti dell’esistenza stessa del Consorzio Universitario di Agrigento, che ricopre
un ruolo essenziale per la provincia e il territorio tutto. Per questo chiediamo, ai protagonisti in gioco, Unipa e Regione Siciliana, di trovare al più presto una soluzione consona per evitare che Unipa si disimpegni totalmente dal Cua e che la Regione Sicilia riesca ad avere parola sulle strategie del Consorzio. Beghe politiche non possono condizionare la vita di migliaia di studenti.
Per qualsiasi informazione restiamo a completa disposizione di tutti gli studenti interessati.

 

Run Palermo

Onda Universitaria

UniAttiva

Vivere Ateneo

Nrg

Resoconto Consiglio di Corso di Studi in Giurisprudenza del 21/03/2018

Mercoledì 21 marzo alle ore 12:00 si è riunito il Consiglio di Corso di Studi in Giurisprudenza con il seguente ordine del giorno:

  1. Comunicazioni del Coordinatore;

2. Tirocini Clerkship;

3. Ratifica decreti di attribuzione cfu a seminari;

4. Ratifica altri decreti del Coordinatore del CdS;

5. Richiesta nulla osta del prof  Michele Battisti per missione all’estero;

6.Pratiche studenti;

7.Varie ed eventuali;

 

1. Dopo la riunione della commissione qualità del 20/03, la Coordinatrice del CdS ha voluto comunicare al Consiglio le diverse richieste pervenute anonimamente dagli studenti:

A. Aumentare il numero delle prove in itinere anche nelle materie in cui non sono obbligatorie. In commissione AQ si sta pensando di fare un passo avanti e di renderle obbligatorie per tutte le materie che superano i 6 cfu.
B. Caricamento del materiale didattico da parte di tutti i docenti sulla piattaforma online del portale studenti.
C. Si richiede un maggiore coordinamento tra i vari insegnamenti.

Infine la professoressa Lorello ha comunicato che gli indici di gradimento da parte degli studenti sono elevati in tutte e tre le sedi del Corso di studi, soprattutto nei poli decentrati.

Inoltre è stato presentato il ciclo di seminari in tema di “Ordinamento giudiziario” promosso dal Consiglio di Corso di Laurea.

2. E’ stata approvata con voto unanime la richiesta di immediata conversione dei tirocini in Attività Formative di Contesto in seguito alla mancanza dei posti indetti dal relativo Bando pubblicato in data 01/02/18. I richiedenti qualora lo ritengano opportuno potranno rinunciare a tale attività.

E’ stata presentata l’ipotesi di una successiva conversione, al termine di tali attività formative di contesto, in tirocini. La concreta realizzabilità della proposta sarà valutata dagli organi competenti in conformità al regolamento di ateneo. La RUN, in caso di non avvenuta conversione in tirocini, si muoverà affinché questo avvenga. A causa di questo profondo cambiamento si manifesta la necessità di ristrutturare il regolamento riguardante il tirocinio interno.

3. Approvazione dei crediti formativi per i seminari;

6. Rigetto delle richieste di cambio cattedra tardive;

Resoconto Consiglio Comunicazione 22/03/18: offerta formativa, erasmus e…

  1. In data 22/03/2018 si è tenuto il Consiglio di coordinamento delle classi di laurea in scienze della comunicazione. Eccovi il nostro solito resoconto:

I punti dell’odg trattati sono stati i seguenti:

1) Comunicazioni del Coordinatore;
2) Approvazione verbale del 05.02.2018;
3) Offerta formativa a. a. 2017-18;
4) Offerta formativa a. a. 2018-19: Approvazione Manifesti degli studi;
5) Implementazione dei rapporti con gli stakeholder;
6) Doppio titolo di laurea LM 92;
7) Doppio titolo di laurea LM 59;
8) Mobilità Erasmus+;
9) Pratiche studenti a. a. 2016-2017 e 2017-18;
10) Riconoscimento attività F, stage e tirocini;
11) Varie ed Eventuali
1) Comunicazioni del Coordinatore: approvazione manifesti offerta formativa, dispositivo del consiglio di amministrazione sulla revisione delle regole del Did (misura che disciplina il rapporto consentito tra ore erogabili della didattica e le ore effettivamente erogate), rimodulazione dell’Anvur (tolleranza sforamento ore inferiore al 30%), per l’anno 2018/2019 verranno erogate 1500 ore per culture e arti, 1330 ore per media e istituzioni, 680 ore per LM 59, 1120 ore per LM 92. Incremento del 35% di iscrizioni per le triennali nell’anno in corso (2017/2018).
2) Approvazione verbale del 05/02/2018
3) Offerta formativa 17/18: insegnamento di Semiotica affidato alla prof. Giannitrapani
4) Offerta formativa 18/19: prof. Alessandra Rizzo (inglese culture e arti) dichiara indisponibilità primo anno culture e arti e rinuncia per il secondo anno 17/18. Lingua inglese anticipata al primo anno, accorpamento primo anno 18/19 e secondo anno 17/18 più primo anno media e istituzioni (Anzalone), possibile spostamento insegnamento lingue al CLA (non piu erogati da un docente). Filosofia sociale (culture e arti) spostata al secondo anno.
Semiotica dei media affidata al prof.Marrone (secondo anno culture e arti), attivazione di laboratori terzo anno culture e arti, LM 59 1 ANNO 18/19 inserimento di un insegnamento a scelta tra sociologia dei consumi e degli stili di vita (Lo Verde) e Social media studies (prof.Cappello). Economia applicata (corso avanzato) spostata al secondo anno LM59, LM 92 1 ANNO semiotica del patrimonio culturale (non Marrone, ma docente a contratto gratuito), 2 anno Giannitrapani LM92 semiotica anno accademico 2019/20.

5. Iniziative che l’università propone per farci incontrare con possibili datori di lavoro.
Ha precedentemente avuto risultati scarsi:
ora saranno effettuati in orario di lezione (8/16/17/22 maggio ed.16 aula s2) in modo da avere maggiori presenze.

6-7) Approvazione per pratiche studenti del doppio titolo LM 59, LM 92

8) Iscrizione studenti stranieri al secondo anno possibile solo attraverso trascrizione delle materie da Barbára.

10) Vie dei dei tesori, approvato seminario di uniattiva.

 

• Abbiamo fatto presente nuovamente il problema riguardante l’appello di lingua inglese (media e istituzioni), per i ragazzi che non hanno sostenuto la prova in itinere. Facendo appello alla scheda trasparenza della professoressa Anzalone, si sta provvedendo a risolvere la questione, il Coordinatore ha preso in carico la problematica e cercherà di risolvere la questione. Vi terremo aggiornati a breve.

I rappresentanti RUN in seno al Consiglio di Coordinamento

Claudio Rallo
Calogero Luppino
Denise Evola
Giuliana Tudisco
Marina Massaro

Test di Accesso ai Corsi ad Accesso Programmato Locale (TOL o TOLC) – I Sessione

Per Immatricolarti ad un Corso ad Accesso Programmato Locale dovrai:

  • essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o conseguirlo entro il 31 luglio 2018;
  • sostenere e superare un Test di Accesso (TOL o TOLC).

IL TOL è il Test On Line di Accesso per i Corsi ad Accesso Programmato Locale, gestito dall’Università di Palermo per orientare e valutare le capacità iniziali di studenti/esse.

Il TOLC è il Test On Line CISIA di Accesso per i Corsi ad Accesso Programmato Locale della Scuola Politecnica e si differenzia in TOLC-I (area Ingegneria) e TOLC-E (area Economia); il CISIA è un consorzio pubblico che raccoglie l’adesione di diverse università italiane che realizza e gestisce per l’Università di Palermo il Test On Line attraverso la propria piattaforma web per orientare e valutare le capacità iniziali di studenti/esse.

 

Consulta la pagina dedicata ai Bandi dei Corsi ad Accesso Programmato Locale e leggi attentamente le modalità concorsuali.

I Test di Accesso si svolgeranno in due Sessioni:

  •  I sessione primaverile da lunedì 16 a venerdì 20 aprile 2018
  • II sessione estiva da mercoledì 29 agosto 2018

 

Iscrizione ai Test di Accesso

Iscriviti alla I sessione dei TOL entro le ore 17.00 di lunedì 9 aprile 2018 seguendo le seguenti indicazioni:

  • registrati al Portale Studenti accedendo al Portale UniPa , percorso Studenti, selezionando Portale Studenti e quindi cliccando sulla voce Registrati al Portale Studenti;
  • accedi al portale studenti con le tue credenziali e clicca sulla voce Pratiche »» Nuova Pratica;
  • dall’elenco delle pratiche disponibili clicca su “Concorsi e Immatricolazioni” e quindi sulla voce “Domanda di partecipazione a Test Online/Concorso per Corsi di Laurea a Numero Programmato”;
  • compila la pratica in ogni sua parte. Al termine della compilazione sarà possibile stampare il bollettino di pagamento e verrà rilasciato l’identificativo univoco della pratica. Identificativo della pratica verrà utilizzato per accedere al test il giorno della prova.

Iscriviti alla I sessione dei TOLC attraverso il sito web CISIA seguendo le seguenti indicazioni:

 

Per la I sessione primaverile puoi scegliere un solo Corso di Studio per cui effettuare il Test di Accesso (per il totale del numero di posti disponibili) e dovrai raggiungere la soglia minima stabilita nei Bandi per poter procedere all’Immatricolazione.

Se alla sessione primaverile non superi la soglia minima, potrai rifare il test nella successiva sessione estiva.

 

  • La partecipazione ai Test di Accesso TOL avrà un costo di 55 Euro.
  • La partecipazione ai Test di Accesso TOLC  avrà un costo di 30 Euro per effettuare il Test presso la sede CISIA più 25 Euro per presentare l’Istanza UNIPA. L’Istanza UNIPA è la Pratica digitale da compilare attraverso un form dal Portale Studenti esclusivamente dopo avere svolto il TOLC-I o il TOLC-E al fine di essere inserito/a nelle relative graduatorie di merito.

Graduatorie

Dopo aver effettuato il Test della I sessione consulta le Graduatorie di merito che per la I sessione primaverile saranno pubblicate entro l’11 maggio 2018 alla pagina http://www.unipa.it/2018concorsi/4

Immatricolazioni

Se avrai superato il Test di Accesso nella I Sessione potrai Immatricolarti rispettando le seguenti scadenze:

  • Nel caso di un TOL, potrai effettuare l’Immatricolazione da mercoledì 1 agosto ed entro e non oltre le 17.00 di venerdì 10 agosto 2018.
  • Nel caso di un TOLCcompila l’Istanza UNIPA dal 23 Aprile ed entro e non oltre le ore 17:00 del 4 Maggio 2018 per richiedere di essere inserito/a nelle Graduatorie; se risulterai vincitore, potrai effettuare l’Immatricolazione da mercoledì 1 agosto ed entro e non oltre le 17.00 di venerdì 10 agosto 2018.

Ricorda che per Immatricolarti è necessario essere in possesso dell’ISEE 2018 di tipo universitario ed essere già registrato/a al Portale Studenti. Recati nell’Ufficio CAF più vicino a te se non possiedi ancora l’indicatore ISEE universitario del tuo nucleo familiare.

»» Info sul Portale Studenti

»» Vai alla pagina di registrazione al Portale Studenti

 

Modalità di Pagamento

Potrai pagare le Tasse Universitarie con il sistema PagoPA che consente di effettuare i pagamenti alla Pubblica Amministrazione e di saldare le tasse universitarie presso qualsiasi sportello aderente al circuito (istituti bancari, poste, istituti di credito, operatori privati di pagamenti sul territorio nazionale).

Sulla tua Area Riservata del Portale Studenti, potrai scaricare e stampare un file pdf con la ricevuta del pagamento effettuato con PagoPa.

»» Visualizza le istruzioni sull’utilizzo del sistema PagoPa

»» Visualizza il Tutorial per l’utilizzo del sistema PagoPA

 

Riepilogo Date 

RIEPILOGO FINESTRA TEMPORALE della I SESSIONE 

 

I SESSIONE TEST

ISCRIZIONE AL TEST

PUBBLICAZIONE GRADUATORIE

COMPILAZIONE ISTANZA UNIPA

IMMATRICOLAZIONI

TOL dal 16 al 20 aprile 2018 entro le ore 17.00 di lunedì 9 aprile 2018 entro l’11 maggio 2018

No

dall’1 agosto ed entro le 17.00 del 10 agosto 2018

TOLC dal 16 al 20 aprile 2018 Consulta il sito CISIA entro l’11 maggio 2018 dal 23 Aprile ed entro le ore 17:00 del 4 Maggio 2018 dall’1 agosto ed entro le 17.00 del 10 agosto 2018

 

Posti Disponibili

Il numero programmato a livello locale è previsto per alcuni Corsi di Studio della Scuola Politecnica, della Scuola di Scienze Umane e del Patrimonio Culturale e della Scuola delle Scienze di Base ed Applicate. I Corsi della Scuola delle Scienze Giuridiche ed Economico-Sociali sono tutti ad Accesso Libero.

Scuola Politecnica

Area Ingegneria – TOLC-I – 2210 posti disponibili

Ingegneria Civile ed Edile (180 posti)

Ingegneria Ambientale (180 posti)

Ingegneria Cibernetica (180 posti)

Ingegneria dell’Innovazione per le Imprese Digitali (180 posti)

Ingegneria Elettronica (180 posti)

Ingegneria Informatica (180 posti)

Ingegneria Biomedica (180 posti)

Ingegneria Chimica e Biochimica (180 posti)

Ingegneria dell’Energia (180 posti)

Ingegneria Gestionale (180 posti)

Ingegneria Meccanica (180 posti)

Ingegneria Elettrica, sedi di Caltanissetta (180 posti)

Ingegneria della sicurezza (professionalizzante – 50 posti)

Area Economia – TOLC-E – 650 posti disponibili

Economia e Amministrazione Aziendale (350 posti)

Economia e Finanza (300 posti)

Area Agraria – TOL

Viticoltura ed Enologia presso la sede di Marsala (40 posti)

 

Scuola delle Scienze di base ed applicate – TOL- 860 posti disponibili

Biotecnologie (80 posti)

Scienze Biologiche (250 posti)

Chimica (100 posti)

Informatica (100 posti)

Scienze della natura e dell’ambiente (100 posti)

Chimica e Tecnologia Farmaceutiche (100 posti)

Farmacia (130 posti)

 

Scuola di Scienze umane e del patrimonio culturale – TOL – 1512 posti disponibili

Scienze delle Attività Motorie e Sportive (220 posti)

Scienze e Tecniche Psicologiche (320 posti)

Servizio Sociale (sedi di Palermo e Agrigento) (50+62 posti)

Lingue e Letterature Moderne – Studi Interculturali (360 posti)

Educazione di Comunità e Scienze dell’Educazione (500 posti in totale con un massimo di 250 per ciascun corso)

 

Consulta la pagina Immatricolazioni dell’Anno Accademico 2018-2019

III Congresso Run Palermo: proclamato il nuovo Coordinamento di Ateneo

Mercoledì 7 marzo, presso il Palab, si è svolto il III Congresso della Rete Universitaria Nazionale di Palermo (RUN Palermo) – #èOra. Durante la manifestazione, che ha segnato l’inizio di un nuovo corso della nostra associazione, sono stati eletti i membri del nuovo coordinamento di Ateneo. La giornata si è svolta in tre momenti.

Nella prima parte hanno preso la parola alcuni ex membri della Run: in ordine, Luca Lombardo, Salvatore Gazziano, Dennis Lattuca, Salvatore Iacono, Domenico Catuara. Attraverso il loro contributo, abbiamo ripercorso la storia della Run, le battaglie di cui si è fatta carico e le vittorie storiche ottenute: tra queste, stop alla decadenza dello studente, stop all’aumento del servizio di ristorazione, rimborso tasse studenti idonei e beneficiari di borsa di studio per gli anni 14/15 e 15/16.

Durante la seconda parte del Congresso sono stati invece proclamati i nuovi responsabili dei coordinamenti di scuola in cui è divisa e organizzata l’associazione:

  • Cinzia Crapa è stata proclamata nuova coordinatrice del gruppo della Scuola delle scienze umane e del patrimonio culturale;
  • Calogero Piccionello è stato proclamato nuovo coordinatore del gruppo della Scuola Politecnica;
  • Federica Cusumano è stata proclamata nuova coordinatrice del gruppo della Scuola delle Scienze giuridiche ed economico-sociali;
  • Alessandro Russo è stato proclamato nuovo coordinatore della gruppo della Scuola di Medicina e Chirurghia.

Nella terza della manifestazione sono stati invece eletti e nominati: Presidente, Coordinatore di Ateneo e Responsabile alla comunicazione. L’Assemblea, all’unanimità, ha nominato:

  • Domenico Salerno come nuovo Presidente;
  • Diego Lalicata come nuovo Coordinatore di Ateneo;
  • Claudio Rallo come nuovo Responsabile alla comunicazione.

“Oggi, con questa manifestazione, vediamo realizzarsi il un lavoro svolto negli anni: anni di sacrifici, anni di impegno. Oggi, possiamo ribadire con forza che la Run è, e continuerà ad essere, una delle più importanti realtà associative del nostro Ateneo – ha affermato il neo-coordinatore, Diego Lalicata –. La Run – continua – è stata protagonista di molte battaglie per tutelare il diritto allo studio degli studenti della nostra Comunità ma allo stesso tempo abbiamo dovuto affrontare un importante, e non sempre facile, ricambio generazionale. Nonostante, quindi, alcune difficoltà – conclude – oggi contiamo di un numero cospicuo di rappresentanti nei vari consigli di corsi di laurea, nelle Scuole e di un senatore accademico: segno tangibile di come il nostro modello, a distanza di 5 anni dalla nostra fondazione, continui ad essere apprezzato dagli Studenti”.

“Gli obiettivi di questo nuovo corso della Run devono essere chiari – ha detto il neo-presidente della Run, Domenico Salerno -: continuare a fare rappresentanza ad ogni livello e negli organi di governance del nostro Ateneo; continuare ad essere punto di riferimento degli studenti della nostra Comunità e portavoce delle loro istanze; continuare a tutelare il diritto allo studio e ad ampliarlo, renderlo più facilmente accessibile e usufruibile. Continueremo – conclude Salerno – a a lavorare per garantire percorsi formativi eccellenti in linea con le aspettative e i sogni dei nostri coetanei. Lo dobbiamo a loro, a noi e a tutti quei ragazzi che oggi, sfiduciati anche e soprattutto da una classe dirigente che ormai da tempo non riesce a dare risposte e soluzione concrete, guardano al futuro come la più paurosa delle incognite”.