Resoconto CDA Unipa (18/09/2019)

Si è svolto in data 18 settembre 2019 il Consiglio d’Amministrazione dell’Università di Palermo, di seguito i temi affrontati durante il consiglio.

  • COMUNICAZIONI
  • Allo stato attuale risultano esserci circa 3 mila iscritti ai corsi a numero aperto. C’è un ulteriore aggiornamento di iscritti all’anno accademico 2018/29 che ci portano ad essere nel totale circa 40mila e 800 studenti.
  • Questione Scuola di specializzazione di medicina di urgenza:

In questi giorni è circolata la notizia riguardo la strutturazione di un corso organizzato dalla Regione al CEFPAS che eroghi una formazione di stampo emergenza-urgenza sviluppando quindi un percorso pseudo parallelo alla logica della scuola di specializzazione. Con ciò ci si auspica che tale avvenimento possa essere un incentivo per poter strutturare una Scuola di Specializzazione di medicina urgenza-emergenza nel nostro ateneo e dunque fornire l’adeguata formazione su tale settore sanitario.

 

  • LE NOSTRE INTERROGAZIONI 
  1. Locali ex Coop
    Lavori per utilizzo degli spazi per le necessità degli studenti presso i locali dell’ex cooperativa a Parco d’Orleans, interventi di manutenzione dei locali di piano cantinato dell’edificio 6 di Viale delle Scienze – 1° stralcio.

Lo scopo di questi locali sarà quello di essere adibiti come una sala lettura contando circa 80-100 posti. I lavori stanno proseguendo e presto avremo notizie circa l’entrata in funzione di tale sala.

  1. Atto vandalico ed.15

Considerato l’atto vandalico occorso presso l’edificio 15 tra la notte dell’8 e il 9 settembre 2019, abbiamo richiesti di aumentare l’efficienza e l’efficacia del sistema di videosorveglianza attivato assieme al servizio navetta, aumentando i dispositivi atti a garantire la sicurezza.

  1. Selezione di 81 tutor della didattica

Richiesta l’apertura di tale bando anche per gli studenti iscritti al TFA. Qualora gli 81 posti di quest’anno non saranno riempiti si potrebbe sperimentare a partire da quest’anno oppur pensare per il prossimo bando.

 

  • RISULTATI DEI LAVORI DELLE COMMISSIONI

 

  • Avvio procedure per un nuovo ente che si occupi di intermediazione e la ricerca di locali/posti letto per circa 40 studenti IDONEI DI POSTO LETTO

Si propone di avviare una procedura di gara aperta per l’affidamento del servizio di ricerca e  selezione  di  location abitative funzionali  alle  esigenze degli  studenti  italiani,  comunitari  ed extracomunitari. Detto servizio dovrà essere svolto secondo le seguenti modalità:

  1. ATTIVITÀ DI INTERMEDIAZIONE

Servizio GRATUITO che provvederà a selezionare preliminarmente gli immobili da destinare agli studenti visionando le proposte immobiliari disponibili dal mercato privato della città di Palermo.

A tal proposito saranno forniti i seguenti servizi:

  • Banca dati delle case
  • Piattaforma web accessibile agli utenti
  • Sportello fisico e virtuale
  • Assistenza in fase precontrattuale
  • Servizio incoming
  1. Acquisizione immobili/posti letto da locare o sublocare
    Ricercare la disponibilità di alcuni immobili relativi posti letto da locare sublocare a studenti stranieri e italiani vincitori o idonei,  alla borsa dell’ERSU, che non sono riusciti ad ottenere il posto letto  dall’Ente, con canone annuo a carico dell’Università. Il numero iniziale previsto è per circa 39 studenti ma l’auspicio è di potere incrementarlo per più idonei.

 

  • Approvato Regolamento Scuola di specializzazione per le professioni legali “Gioacchino Scaduto”
    La Scuola ha come obiettivo la formazione comune dei laureati necessaria per accedere alle professioni di magistrato ordinario, di avvocato e di notaio e, pertanto, quello di curarne le attitudini  e  di  svilupparne le  competenze  teoriche e  pratiche,  che  concorrono  al   migliore esercizio di dette professioni, tenendo altresì conto delle moderne tecniche di ricerca delle fonti e della crescente integrazione internazionale della legislazione e dei sistemi giuridici.

 Approvata l’adesione dell’Università degli Studi di Palermo, come Partner, al Global Forum on Law,Justice and Development attraverso il DEMS


Riduzione bds studenti poli decentrati, quando il rimborso?

Con l’attivazione del servizio di ristorazione anche per gli studenti dei poli decentrati, a partire dall’anno accademico ancora in corso, 18/19, è stato ridotto il valore complessivo della borsa di studio nei confronti degli universitari interessati. Ci preme sapere, ad agosto quasi inoltrato, quale sia la tempistica di rimborso di tale quota. A tal proposito, il nostro neo-eletto rappresentante in senso al CdA Ersu, Emanuele Nasello, ha inviato una nota alla Governance dell’Ente per chiedere chiarimenti in merito alla questione. Ecco il testo integrale:

“Buonasera, sono Emanuele Nasello, rappresentante degli studenti eletto in seno al Consiglio di Amministrazione dell’ERSU e studente iscritto al corso di Laurea Magistrale in Scienze delle amministrazioni e delle organizzazioni complesse.

Con la seguente, richiedo dei chiarimenti in riferimento alle seguenti questioni:

-riduzione del valore complessivo della borsa di studio in seguito all’attivazione del servizio di ristorazione per gli studenti dei poli decentrati, i quali hanno subito una decurtazione del beneficio economico al pari degli studenti che hanno usufruito di tale servizio per l’intero Anno Accademico 2018/2019;

-tempistica di rimborso di tale quota nei confronti degli studenti di cui sopra.

Si rammenta, a tal proposito che il servizio di ristorazione presso i poli decentrati è stato attivato nelle seguenti date:

-15/01/2019 Polo Universitario di Trapani;

-20/05/2019 Poli Universitari di Caltanisetta e Agrigento.

In attesa di una vostra risposta, colgo l’occasione per porgerVi i miei distinti saluti.

E.N.”

 

RUN Palermo

Resoconto Senato Accademico 19 e 24 luglio 2019

Cari colleghi,

in data 17 Luglio, con prosecuzione il 24, si è riunito il Senato Accademico. Tra i punti salienti di questa seduta comunichiamo l’insediamento dei nuovi rappresentanti Gabriele Scalia e Giuseppe Cavaleri e la formazione delle commissioni.

COMUNICAZIONI:

Il Magnifico Rettore comunica:

  • i dati della classifica CENSIS specificando che l’Università è cresciuta nel dato riguardante l’internazionalizzazione e che la penalizzazione in classifica è relativa alle borse di studio e quindi alla situazione dell’Ente Regionale per il Diritto allo Studio (ERSU);
  • Comunica inoltre la riapertura del chiostro del complesso monumentale Sant’Antonino (inaugurato giorno 18 Luglio ndr);
  • Tra le comunicazioni integrate giorno 24 Luglio a quelle già indicate segnaliamo: l’apertura della campagna di immatricolazione 2019/2020 legata, in continuità con la posizione pubblica espressa da Unipa, al tema dell’accoglienza e ha reso noti i dati sul totale studenti iscritti nell’anno 2018/2019 ( 40700 iscritti di cui 8880 matricole);
  • Inoltre sono state indicate le modalità di organizzazione del Graduation Day, che si svolgerà giorno 30 ad Agrigento nella suggestiva location della “Valle dei Templi”.

 

ELEZIONE VICEPRESIDENTE DEL SENATO:

È stato eletto all’unanimità il prof. Craxi come vicepresidente del Senato Accademico.

COMMISSIONI:

In data 17 Luglio sono stati definiti i componenti delle commissioni che riunitesi in settimana hanno prodotto il lavoro discusso nella seduta del 24, tra i punti salienti del lavoro in commissione poi discusso e approvato in consiglio segnaliamo:

  • la creazione di un “ecosistema di servizi innovativi per favorire l’inserimento dei laureati nel mondo del lavoro” con Almalaurea.
  • Approvazione e attivazione dei Master di I e II livello.

COMUNICAZIONI IMPORTANTI

I Senatori hanno avuto modo di confrontarsi con il Direttore Generale riguardo il rimborso delle tasse per i laureandi.Ci è stato garantito che la problematica verrà discussa in sede di Consiglio di Amministrazione per determinare disponibilità economica dell’Ateneo e tempistiche di erogazione del rimborso.

In data 25 Luglio Unipa ha reso noto l’iter e le scadenze per la richiesta rimborso.

Non essendoci nient’altro da elaborare la seduta è sciolta.

 

UniAttiva

Onda Universitaria

Vivere Ateneo

Run Palermo 

NRG

Studenti Universitari

Auletta ’99

Alcune riflessioni, di fine mandato, di Antonio Di Naro

Il 17 luglio si è conclusa ufficialmente l’esperienza del nostro Antonio Di Naro in qualità di rappresentante degli studenti in Senato Accademico. Antonio, con una lettera rivolta a tutta la Comunità Studentesca di UniPa, ha voluto tirare un po’ le somme di fine mandato e creare un momento di riflessione sullo stato dell’arte del Sistema dell’Istruzione nel nostro Paese.

“Si è conclusa ufficialmente, lo scorso 17 Luglio, dopo un biennio, la mia esperienza da Rappresentante degli Studenti in Senato Accademico presso l’Università degli di Studi di Palermo. Il Senato Accademico è l’organo cui competono le funzioni di proposta e consultive in materia di didattica, ricerca, orientamento e servizi agli studenti. Rappresenta le esigenze di tutte le componenti dell’Ateneo e raccorda l’attività dei Dipartimenti, delle Strutture di raccordo e delle strutture di ricerca in vista del loro coordinamento, anche tramite l’esercizio della potestà regolamentare e della funzione di controllo.

E’ un periodo storico molto delicato per la Scuola e il Sistema Universitario italiano. Dopo anni di sprechi e mancati investimenti, l’adozione di misure quali Quota 100 e l’introduzione del Reddito di Cittadinanza, hanno indotto il Governo Nazionale a dovere, necessariamente, rastrellare le risorse utili a finanziare questo tipo di misure, spesso, a danno proprio del settore dell’Educazione e della Formazione. Un sistema di taglio e cucito che non ha fatto altro che ampliare il divario tra il sistema universitario del Nord e quello del Sud, in un circuito in cui chi ha di più, continuerà ad avere di più e chi ha meno, sarò costretto ad arrangiarsi alla meno peggio. E’ notizia degli scorsi giorni che il Governo Regionale, con risorse proprie, non sia riuscito a finanziare alcuna borsa di specializzazione medica in più, rispetto a quelle bandite dal Ministero e, come se non bastasse, risultano essere sempre meno frequenti i collegamenti, in loco, tra immediato post-lauream e mercato del lavoro. Non di certo, una responsabilità dei nostri Atenei, apparsi in difficoltà nei vari parametri di gradimento stabiliti dalla Classifica Censis, con Messina e Palermo, collocate tra i grandi Atenei, rispettivamente al  12° e al 13° posto della graduatoria. Poco utili per inquadrare la reale situazione di una realtà universitaria in un canale concorrenziale segnato da disparità, persino, di natura economica.

Durante questi 24 mesi di mandato, lavorando a stretto contatto con personale docente e tecnico-amministrativo, ho avuto il piacere e il privilegio di potere elaborare proposte nel pieno interesse della Collettività, divenendo punto di riferimento per una Comunità così variegata e complessa quale quella di UniPA. E’ stata una esperienza formativa che mi ha aiutato a crescere, come uomo e come cittadino e di questo ringrazio il Magnifico Rettore, prof. ing. Fabrizio Micari, i Componenti del Senato Accademico e la Popolazione Studentesca, soprattutto, per avermi designato quale loro Rappresentante. La Politica può davvero cambiare in bene la vita delle persone, basta volerlo. L’importante è approcciarsi alla Politica senza secondi fini, con finalità nobili e spirito di servizio. Saluto la Popolazione di UniPa dopo due anni densi di soddisfazione e senza alcun rimpianto: l’offerta formativa del Polo Universitario di Agrigento è stata finalmente rilanciata e i suoi studenti, grazie all’interessamento del sottoscritto e della Run Palermo, nonché alla capacità di ascolto degli organi preposti (Commissione Didattica, Senato,CdA), possono svolgere la pratica forense anticipata in loco e a breve. La stessa opportunità dovrebbe toccare anche agli Studenti del Polo Trapanese.

Siamo stati tra i primi ad interessarsi alla vicenda degli Ersu, della emanazione di una nuova legge regionale sul Diritto allo Studio e del reintegro dei rispettivi consigli di amministrazione con documento protocollato (n.1016) all’ARS in data 5 Aprile 2018. Abbiamo chiesto e ottenuto che venisse pubblicizzata e implementata l’attività dello sportello d’ascolto per aiutare i colleghi in difficoltà, con il percorso universitario e non solo; l’Ateneo deve essere vicino ai suoi studenti, assisterli, a maggior ragione se necessitino di supporto per via di momenti delicati. Siamo stati promotori di una Campagna di sostenibilità ambientale, facendo nostra la sfida del Ministro Sergio Costa, volta alla riduzione dei consumi di plastica monouso e implementazione servizi di raccolta differenziata. Ebbene, nella giornata di ieri (18 luglio 2019, ndr), il Delegato del Rettore per la sostenibilità ambientale, il prof. Antonio Mazzola, mi ha contattato per avvisarmi della nascita di un tavolo nel quale verranno annunciate le misure che l’Ateneo ha intenzione di intraprendere, molte delle quali, frutto delle nostre pregresse richieste, cioè: distribuzione borracce alluminio per disincentivare utilizzo bottiglie di plastica; installazione fontanelle con acqua potabile negli spazi dei dipartimenti; installazione macchine del caffè con bicchieri di carta e palette di legno; istituzione di una giornata di sensibilizzazione volta alla riduzione dei consumi di plastica monouso.

Per quanto riguarda la riduzione dei consumi di plastica monouso, facendo nostra la direttiva dell’Unione Europea che ne vieterà l’impiego oltre il Giugno 2021, volevo rivolgermi ai miei concittadini canicattinesi, visto il delicato momento che stiamo attraversando lanciando, un appello: evitate di bruciare la spazzatura differenziata e non presente in eventuali siti non autorizzati. Non è avvelenando voi, i vostri figli e il nostro ecosistema che riuscirete ad eliminare la spazzatura dalle strade. Protestate, dissentite, fatelo in modo pacifico e democratico ma senza attentare alla vita di nessuno, nell’attesa che anche le istituzioni si muovano per sbloccare questa empasse vergognosa che lede la nostra immagine il buon nome della nostra città.

Un pensiero anche ai futuri studenti del nostro Ateneo: ricordo a tutti i maturandi che sul sito UniPA, nella sezione Futuri Studenti, potrete consultare tutte le info utili per l’iscrizione ai corsi di laurea ad accesso libero o per i relativi test dei corsi a numero programmato locale/nazionale.

Concludo, informando di un importante appuntamento che avrà luogo il prossimo 30 Luglio alla Valle dei Templi di Agrigento: si tratta del Graduation Day, il raduno dei laureati della sessione estiva di Giugno-Luglio che vedrà i neo-dottori sfilare le stradine del nostro straordinario Parco Archeologico.Una altra piccola, grande vittoria, per chi come me e la Run Palermo, ha sempre creduto nel Polo Universitario di Agrigento come volano del nostro Hinterland.

Grazie a tutti voi, amici e colleghi.

Antonio Di Naro”.

Run Palermo

Resoconto Senato Accademico 27/6/2019: torna il servizio navetta!

In data 27 Giugno 2019 si è riunito il Senato Accademico alla presenza, tra gli altri, dei senatori Chiara Puccio, Vincenzo Calarca e Antonio Di Naro.

Il Magnifico Rettore dà le seguenti COMUNICAZIONI:

  1. Lunedì alle ore 11:00 in Viale delle Scienze sarà inaugurato il servizio navetta per gli studenti lungo Viale delle Scienze,; il sistema inoltre prevedrà l’introduzione di trenta telecamere in più per la sorveglianza. Tutta la comunità accademica riceverà un badge gratuito da esibire per poter parcheggiare;
  2. Consorzi: situazione positiva ad Agrigento e Caltanissetta con l’apertura di nuovi corsi di laurea. Su Trapani e Marsala invece ci sono delle controversie riguardanti i locali, soprattutto a Marsala. L’università sta avviando un’interlocuzione con il comune e la provincia per arrivare alla soluzione finale migliore per entrambe le parti;
  3. L’università di Palermo è entrata a far parte del progetto “Spazio europeo delle accademie”;
  4. Iscrizioni alle magistrali: rispetto all’anno accademico scorso il 2018/19 registra un miglioramento nei numeri degli immatricolati, su 3800 laureati solamente 1000 non hanno continuato la loro carriera accademica ad Unipa.
  5. Giorno 28 giugno alle ore 11:00 ad agraria ci sarà l’intitolazione degli spazi al prof. Milisenda;
  6. Dal 1 al 3 luglio si terrà un incontro tra Palermo tra l’Università degli Studi di Palermo, il CIMEA e i Consiglio d’Europa per il protocollo di riconoscimento dei titoli richiedenti asilo;

Si procede poi con l’OdG che non prevede pratiche riguardanti la popolazione studentesca. Non essendoci null’altro da deliberare la seduta è sciolta.

 

Run Palermo

Coordinamento UniAttiva

Onda Universitaria

Vivere Ateneo

NRG – Nuova Realtà Giovanile

Resoconto Senato Accademico 12/6/2019

In data 12 giugno 2019 si è riunito il Senato Accademico, alla presenza, tra gli altri, dei senatori Chiara Puccio, Antonio Di Naro, Vincenzo Calarca.

COMUNICAZIONI:

  • Il Magnifico Rettore comunica che oggi pomeriggio durante la seduta del Consiglio di Amministrazione si parlerà della spinosa situazione del parcheggio a pagamento con una ipotesi di transazione con l’impresa, ovviamente con il parere dei revisori dei conti.
  • In merito alla problematica verificatasi domenica scorsa riguardante l’impossibilità di accedere al sito UNIPA, i computer e in particolare i condizionatori sono andati in tilt per il caldo e quindi è andato tutto in down. I tempi di manutenzione sono stati necessari per ripristinare tutto e dare il tempo alle macchine di ripartire.

 

COMMISSIONE ATTIVITÁ DIDATTICHE E ASSICURAZIONE DELLA QUALITÁ DELLA FORMAZIONE:

 

  • Approvazione Offerta Formativa A.A 2019/2020 chiusura SUA- CdS e Documento di Sostenibilità, da 125 corsi attivi passeremo a 131.

 

  • Approvazione nuovo Calendario Didattico 2019/2020, le novità sostanziali sono:
    • per la richiesta di accesso alle magistrali, la pratica sarà effettuata direttamente online come se fosse una pratica di immatricolazione e non più tramite il modulo Google;
    • una distribuzione più armonica degli appelli che sarà supervisionata dal coordinatore di ogni corso;
    • per la sessione invernale gennaio/febbraio 2020 gli appelli saranno distanziati di minimo 12 giorni l’uno dall’altro e non 10 come era stato inizialmente proposto dai docenti;
    • l’obbligo da parte di tutti i corsi di studio di rendere pubblico il calendario degli esami almeno 30 giorni prima dell’inizio della sessione di riferimento;
    • una terza finestra temporale per la verifica della personale preparazione utile per l’accesso alle magistrali.

Esposizione relazione del Nucleo di Valutazione sui questionari degli studenti frequentanti.

Non essendoci nient’altro da deliberare l’adunanza è sciolta.

 

Run Palermo

UniAttiva

Onda Universitaria

Vivere Ateneo

NRG

UniPlasticFree, via i bicchieri usa e getta dalla mensa del Santi Romano!

Un’altra importante vittoria sul fronte UniPlastiFree, la nostra campagna volta alla riduzione, e eliminazione progressiva, della plastica monouso all’interno degli spazi dell’Università di Palermo. Pochi minuti fa, infatti, l’Ente Regionale per il diritto allo studio universitario (ERSU Palermo), ha comunicato, tramite i propri canali istituzionali, che “da oggi 3 maggio 2019, presso la mensa universitaria Santi Romano, non saranno più disponibili i bicchieri usa e getta in plastica, ma bicchieri riutilizzabili“.

“Il bicchiere -si legge nella nota – è realizzato in copolimero SAN, adatto agli alimenti, ed è messo a disposizione dalla società ‘iobevo’ che fornisce le bevande dei distributori senza il consumo, quindi, di lattine e bottiglie.
La direttiva europea, mirata a difendere gli oceani dall’enorme quantità di plastiche riversate, mette al bando in Europa – dal 2021 – posate e piatti di plastica, cannucce, bastoncini per palloncini gonfiabili, bastoncini cotonati, palette per miscelare i cocktail, sacchetti di plastica osso-degradabile, contenitori di polistirolo espanso per alimenti”.

 

 

Elezioni organi superiori 14-15 maggio, ecco i candidati di Run-Progetto-UniTrapani

Il 14 e il 15 Maggio la popolazione studentesca è chiamata alle urne per il rinnovo della Rappresentanza Studentesca in seno a Consiglio di Amministrazione UniPa, Senato accademico UniPa, C.S.U. Comitato per lo Sport Universitario, Consiglio di Amministrazione ERSU, che non vede rappresentanza eletta da più di 4 anni, C.N.S.U. (Consiglio Nazionale Studenti Universitari).

Le votazioni si svolgeranno presso le strutture dell’Università degli Studi di Palermo nei giorni

  • 14 maggio dalle 9:00 alle 19:00
  • 15 maggio dalle 9:00 alle 14:00

Ogni elettore, in regola con il pagamento delle tasse universitarie per l’anno accademico 18/19, potrà esercitare il proprio diritto al voto presso qualsiasi seggio di sua scelta. L’elenco dei seggi sarà disponibile a breve.

Le Associazioni Studentesche Vivere Ateneo, Rete Universitaria Nazionale-Progetto Universitario-UniTrapani, UniAttiva, Onda Universitaria, Nuova Realtà Giovanile, Auletta’99, Studenti Universitari esortano gli studenti a rinnovare la fiducia nei confronti di un modello che, da anni, investe in una rappresentanza competente, gratuita e cristallina. In relazione a ciò, sono ben otto i candidati che sono disponibili a garantire continuità a questo percorso:

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE (scheda verde): Patrizia Caruso, Antonino di Benedetto

SENATO ACCADEMICO (scheda rosa): Giuseppe Cavaleri, Gabriele Scalia, Flavio Antonino Scarlata, Giuliana Tudisco

Il simbolo della nostra lista per le elezioni degli organi superiori UniPa

COMITATO PER LO SPORT UNIVERSITARIO (scheda arancione): Martina Profita, Luigi Di Liberto

Per questi tre organi si vota barrando il simbolo della lista ed il relativo candidato (una sola preferenza).

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ERSU (scheda grigia): Adelaide Carista, Emanuele Nasello

Per questo organo si vota barrando il candidato prescelto (una sola preferenza)

 

A rinnovarsi sarà anche il CNSU (scheda celeste) (Consiglio Nazionale Studenti Universitari), organo di consulta e propositivo del MIUR per il quale Vivere Ateneo candida Sebastiano Sorrentino nella lista “LINK – LISTE INDIPENDENTI – ONDA UNIVERSITARIA”

Il simbolo della nostra lista per il CNSU

Per questo organo si vota barrando la lista prescelta e scrivendo il nome del relativo candidato.

Invitiamo la popolazione studentesca a rendersi parte attiva della vita accademica esprimendo la propria preferenza per chi dovrà rappresentare e portare la voce degli studenti lì dove si decide per il diritto allo studio, la didattica, l’organizzazione e la strada da intraprendere dall’Università (sia a livello locale che nazionale) per migliorare la condizione studentesca in tutte le sue sfumature.

Il voto è un diritto, il voto è un dovere. Non lasciate che siano gli altri a scegliere per voi.

 

Resoconto Senato Accademico 9/4/2019

In data 9 aprile si è riunito il Senato Accademico alla presenza, tra gli altri, dei senatori Chiara Puccio, Vincenzo Calarca e Antonio Di Naro.

Il Magnifico Rettore, prof. ing. Fabrizio Micari, notifica le seguenti COMUNICAZIONI:

  • La crescita degli studenti in corso e un calo di quelli fuori corso, sotto quota 8000. I numeri crescono anche sul versante dell’internazionalizzazione, unica nota negativa su cui bisogna migliorare rimangono le aule, troppo piccole per accogliere gli studenti;
  • Via Archirafi è pronta per il collaudo del sistema di videosorveglianza il 16 aprile;
  • Il 20/21/22 maggio si terrà un importante congresso  dal titolo “Migrare”.

 

INTERROGAZIONI:

  1. Problematica sicurezza: a seguito dell’inaugurazione del nuovo impianto di videosorveglianza situato in Via Archirafi, è stato chiesto al Magnifico Rettore, viste anche le continue segnalazioni pervenuteci da parte dei colleghi su furti subiti o circa la presenza di individui poco raccomandabili in Viale delle Scienze, specialmente nelle ore notturne, se non fosse il caso di implementare il medesimo servizio anche all’interno della Cittadella Universitaria. Prevedendo inoltre pattugliamenti da parte di Polizia e Carabinieri al fine di rendere meno frequenti tali visite, peraltro, poco gradite dalla popolazione studentesca e rispettive famiglie;
  2. Questione ecologica: abbiamo chiesto al Magnifico Rettore di implementare i servizi di raccolta differenziata dei rifiuti. Magnifico Rettore che ha conferito la delega per questa particolare categoria di servizi al Prof. Antonio Mazzola, ordinario del DiSTem. Visto anche quanto fatto da molti altri atenei italiani, solleciteremo l’Amministrazione affinché possa intraprendere questo percorso di eco-sostenibilità: nell’interesse proprio e della sua comunità accademica;
  3. Inserimento materia a scelta: è stato chiesto se fosse possibile permettere a tutta la popolazione studentesca di inserire la materia a scelta entro il 30 aprile a prescindere dal proprio status. Il Rettore comunica che chiederà agli uffici competenti e al Prorettore alla Didattica la fattibilità di tale azione;
  4. Modalità nuovo esame di laurea: vista la nuova modalità di esame di laurea è stato chiesto quali fossero le tempistiche qualora lo studente scegliesse una modalità piuttosto che un’altra. Il Rettore comunica che le tempistiche saranno allineate alle lauree con vecchia modalità o magistrali;
  5. Chiarimenti Ambulatorio Universitario: è stato chiesto lo stato della convenzione tra Unipa e Policlinico e se è possibile richiedere le visite specialistiche tramite l’ambulatorio. Il Rettore conferma la saldissima unione tra Unipa e Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico “Paolo Giaccone” e che è possibile per noi studenti richiedere visite specialistiche.

 

Run Palermo

Coordinamento UniAttiva

Onda Universitaria

Vivere Ateneo

NRG – Nuova Realtà Giovanile

 

Le Associazioni Studentesche Run e Progetto Universitario lanciano la Campagna #UniPlasticfree

Le Associazioni Studentesche Run- Rete Universitaria Nazionale e Progetto Universitario al fine di favorire una graduale ma completa eliminazione della plastica dalle strutture del nostro Ateneo e riuscire nell’intento di sensibilizzare i colleghi ad una corretta e attenta cultura di tutela e salvaguardia dell’ambiente hanno deciso di aderire alla sfida lanciata dal Ministro Sergio Costa, lo scorso 4 Ottobre, dal titolo #plasticfreechallenge, attraverso l’avvio della Campagna Universitaria #UniPlasticFREE.

 

Motivati dallo straordinario esempio palesato da milioni di Studenti in tutto il Continente in occasione dei #Fridaysforthefuture, iniziativa promossa dalla nota attivista sedicenne di origine svedese, Greta Thunmberg Ernman e della concreta possibilità che la Sicilia possa essere la prima Regione in Italia a munirsi di una apposita Legge Plastic Free ,  hanno decisodi porre all’attenzione dell’Amministrazione Universitaria e della Direzione Generale dell’Ersu di Palermo, le seguenti richieste:

-che vengano installati erogatori di acqua naturale o frizzante, anche refrigerata presso strutture che ricadano sotto la competenza dell’Ateneo;
-che vengano eliminati dai distributori le bottigliette di plastica;
-che siano distribuiti in modo del tutto gratuiti a ciascun dipendenti e agli studenti( cominciando da un discreto numero) borracce in alluminio riciclato da parte del Consorzio Cial in modo tale da disincentivare l’utilizzo delle bottiglie di plastica;
-che avvenga la sostituzione nei distributori di bevande calde dei bicchieri di plastica con quelli di carta e della palette di plastica per girare il caffè con delle palette in legno;
-che venga drasticamente ridotta la produzione di rifiuti di qualunque entità e potenziato il servizio atto alla raccolta differenziata degli stessi;
-che siano previsti criteri di premialità sulle future gare di appalto per i servizi di piccola o grande ristorazione per chi abbandona l’utilizzo della plastica monouso

In occasione delle Prossime elezioni per il Rinnovo della Rappresentanza Studentesca in seno a Senato Accademico, Consiglio di Amministrazione, CUS, CNSU e Consiglio di Amminsitrazione degli ERSU del prossimo 14 e 15 Maggio, onde evitare affissioni selvagge e dispersione di facsmile nell’ambiente circostante abbiamo ritenuto opportuno prevedere, ponendo all’attenzione dell’Amministrazione Universitaria le seguenti richieste:

-che vengano garantiti pari accessi ai mezzi di Propaganda, ponendo a disposizione di ciascuna delle liste partecipanti alla competizione elettorale, eguali spazi da assegnare all’interno delle singole strutture (apertura delle teche per l’affissione di manifesti o concessione di aule per confronti/dibattiti nel pieno rispetto della par condicio);
-che sia predisposta l’individuazione di appositi spazi individuali adibiti all’affissione di contenuto propagandistico da destinare a ciascuna delle liste impegnate nella prossima tornata elettorale da attribuire mediante nota ufficiale;
-che sia consentita l’affissione di stampati, manifesti o di altra documentazione propagandistica soltanto se effettuata negli spazi predisposti a tale scopo e dalla lista in possesso dell’apposito spazio; proibendo dunque l’affissione di documentazione elettorale al di fuori degli appositi spazi;
-che siano vietate le iscrizioni murali e quelle su tutte le altre componenti strutturali o di arredo (porte, finestre, pavimenti, etc.) degli edifici universitari;
-che venga implementato nei giorni di campagna elettorale l’utilizzo di cestini adibiti alla sola raccolta della carta per limitare dispersione di facsmile nell’ambiente circostante;
-che non si acconsenta all’organizzazione di punti di informazione sulle liste elettorali e qualsiasi altra iniziativa di propaganda presso i locali dell’università, salvo previo rispetto della PAR CONDICIO;
-che dall giorno precedente il primo giorno di votazioni e per l’intera durata delle votazioni medesime vigano i divieti di cui all’art. 9 della legge 212/56. In tali giorni non siano, quindi, consentiti: comizi, riunioni di propaganda elettorale diretta o indiretta, in luoghi pubblici o aperti al pubblico, affissione o distribuzione di documentazione propagandistica. Negli stessi giorni sia vietata altresì ogni forma di propaganda elettorale, compresa la distribuzione di documenti tramite attività di volantinaggio in prossimità dei seggi elettorali in modo tale che non siano disturbati gli studenti che si rechino a lezione e non sia intaccato in modo alcuno il vigente silenzio elettorale.

Crediamo che l’applicazione di queste semplici ma efficaci contromisure possa rappresentare un primo, incisivo, passo verso la drastica riduzione dei consumi di plastica all’interno delle strutture del nostro ateneo e altresì segnare un punto di svolta nell’ambito delle manifestazioni elettorali, segnando un percorso nuovo, che possa condurci verso una netta e progressiva dematerializzazione del cartaceo per finalità propagandistiche.

L’Università è casa nostra: renderla ecosostenibile deve dunque rappresentare per la popolazione studentesca una assoluta priorità.

 

Run Palermo

Progetto Universitario

Assegnazioni Stalli Elettorali (1)

UnipaPlasticFREE (1)

Ersu (1)