Pubblicazione Graduatoria Servizio Abitativo–Posto Letto Studenti 1° Anno Per L’a.A. 2018/19

E’ stata pubblicata, su Albo online dell’Ente, la graduatoria del servizio abitativo-posto letto relativa agli studenti di 1° anno per l’a.a. 2018/19, approvata con Determina del Direttore f.f. n. 138 del 18 ottobre 2018.

Nel rispetto della legge sulla privacy, i nominativi degli studenti sono stati sostituiti con il numero di pratica, riportato nella domanda di borsa di studio (in alto a destra).

Ogni studente potrà visualizzare le note (motivo di esclusione o di sospensione, richiesta chiarimenti, ecc…) anche dalla propria pagina dei servizi ersuonline del portale studenti.

La pubblicazione della graduatoria sul sito internet istituzionale costituisce notifica all’interessato (art.32 comma 1 L. 69/2009).

Con la pubblicazione della graduatoria sul sito internet dell’ERSU di Palermo si intende assolto e soddisfatto ogni adempimento informativo riguardo al suddetto esito concorsuale e di conseguenza non verrà  effettuata agli interessati alcuna altra comunicazione di riferimento.

L’ERSU non fornisce direttamente al domicilio degli studenti alcun avviso sull’esito del concorso.

Per eventuali comunicazioni contestuali alla pubblicazione o successive, si adotteranno sistemi e procedure idonee alla tutela della riservatezza dei dati personali.

 

Consulta la graduatoria servizio abitativo-posto letto studenti di 1° anno in ordine di ID web

 

Consulta la graduatoria servizio abitativo-posto letto studenti di 1° anno in ordine di punteggio

 

 

Di seguito alcune informazioni utili:

 

  1. Entro quando effettuare l’accettazione del posto letto

Gli studenti assegnatari di posto letto, non ospiti delle residenze universitarie, dovranno effettuare l’accettazione del beneficio entro 10 giorni dalla data di pubblicazione delle graduatoriea pena di decadenza del beneficio. Dal momento che il decimo giorno cade di domenica, gli studenti potranno effettuare l’accettazione del posto letto entro le ore 13:00 di lunedì 29 ottobre 2018.

 

  1. Cosa fare prima dell’accettazione del posto letto
  • Inserire dalla homepage della pagina personale dei servizi ERSU del portale studenti una foto tessera, fomato digitale JPEG o GIF delle dimensioni inferiori a 200KB e risoluzione minore di 2048×1536 pixel;
  • Farsi rilasciare dal medico di famiglia (convenzionato con S.S.N.) o da una qualsiasi ASP (ex ASL), un certificato medico (data non anteriore a 3 mesi) attestante che il richiedente (studente) non sia portatore di malattie che pregiudichino la convivenza in comunità;
  • Essere in possesso di n. 1 foto recente formato tessera a colori;
  • Essere in possesso della fotocopia del permesso di soggiorno per gli studenti extracomunitari;
  • Effettuare versamento della retta alloggio 2018/19, se dovuta.

 

  1. Cosa fare per accettare il posto letto
  • Stampare e firmare il modulo di accettazione del posto letto, disponibile nella pagina personale dei servizi ersuonline del portale studenti;
  • Presentarsi presso gli uffici della Residenza Universitaria Santi Romano, siti nella hall della stessa, in Viale delle Scienze – edificio 1 , con i seguenti documenti:
  • modulo di accettazione del posto letto;
  • certificato medico rilasciato dal medico di famiglia (convenzionato con S.S.N.) o da una qualsiasi ASP (ex ASL) in data non anteriore a 3 mesi, attestante che il richiedente (studente) non sia portatore di malattie che pregiudichino la convivenza in comunità;
  • ricevuta di avvenuto versamento della retta alloggio 2018/19, se dovuta;
  • una foto recente formato tessera a colori;
  • fotocopia del permesso di soggiorno per gli studenti extracomunitari o copia dell’avvenuto versamento per il suo rinnovo.

 

  1. Gli IDONEI di posto letto interessati al beneficio, cosa devono fare

A pena decadenza dal beneficio, a partire dal 1° novembre e fino alle ore 14:00 del giorno 23.11.2018, dovranno manifestare il loro reale interesse all’assegnazione del posto letto presentando il modulo di manifestazione d’interesse nelle seguenti modalità:

  • accedere all’applicazione internet predisposta dall’Ente nel sito istituzionale ersupalermo.gov.it
  • compilare online il modulo di manifestazione d’interesse per l’assegnazione del posto entro le ore 14:00 del giorno 28.11.2018;
  • stampare e firmare il modulo;
  • caricare (upload) in unico file formato PDF e della dimensione massima di 2 Megabyte, il modulo stampato e firmato, unitamente alla copia del documento d’identità in corso di validità, entro le ore 14:00 del giorno 28.11.2018.

 

L’assistenza tecnica e le risposte ai quesiti inviati per e-mail saranno garantite fino alle ore 13:00 del 28 novembre 2018.

 

ATTENZIONE: Le eventuali ulteriori assegnazioni verranno comunicate tramite avviso sul sito istituzionale. Nessuna comunicazione sarà inviata via mail o effettuata telefonicamente. La convocazione mediante pubblicazione sul sito varrà a tutti gli effetti come notifica.

 

  1. Chi non paga la retta alloggio

Non pagano la retta:

  • gli idonei di Borsa di studio e gli assegnatari di posto letto;
  • gli studenti diversamente abili.

 

  1. Chi paga la retta alloggio

Pagano la retta:

  • gli assegnatari di posto letto che non hanno richiesto la Borsa di studio;
  • gli idonei di Borsa di studio e assegnatari di posto letto iscritti al primo anno fuori corso del nuovo Essi dovranno effettuare il pagamento anticipato della retta, nella misura del 50% di quanto previsto secondo la fascia di appartenenza;
  • gli idonei di Borsa di studio e assegnatari di posto letto non iscritti per l’A.A. 2018/19, in quanto laureandi, che effettueranno il pagamento anticipato della retta, nella misura del 50% di quanto previsto secondo la fascia di appartenenza.

Inoltre dovranno pagare la retta di posto letto nella misura del 50% di quanto previsto, gli studenti di primo anno, idonei di Borsa di studio ed assegnatari di posto letto, che conseguono solo 20 CFU entro il 30/11/2019.

 

Il pagamento della retta si effettua tramite versamento sul C/C postale n. 235903 intestato a ERSU di Palermo – Residenza Universitaria Santi Romano, Viale delle Scienze, edificio 1 – 90128 Palermo, indicando come causale: “versamento retta A.A. 2018/19” e l’identità dello studente assegnatario, specificando la matricola, l’anno di corso e il corso di laurea.

Gli studenti sono tenuti a consegnare, all’atto dell’accettazione del posto letto, la ricevuta dell’avvenuto pagamento della retta.

 

  1. Importi della retta

Gli importi delle rette, definiti nella tabella 5 in appendice a bando e di seguito specificati,  sono commisurati al periodo in cui l’ERSU erogherà i servizi abitativi, pari a 10 mesi:

  • € 540,00 per ISEE compreso tra € 0,00 e 7.666,66
  • € 720,00 per ISEE compreso tra € 7.666,67 e € 15.333,33
  • € 1.200,00 per ISEE compreso tra € 15.333,34 ed il limite (€ 23.253,00).

 

  1. Possibilità di scelta della Residenza Universitaria

All’assegnatario di posto letto è concessa la facoltà di scelta, con riserva, relativa alla Residenza Universitaria dove aspiri ad usufruire del posto letto. L’ERSU si riserva di vagliare le richieste degli studenti, avendo come obiettivo quello di ottimizzare l’utilizzo delle Residenze Universitarie, al fine di potere pienamente distribuire i posti letto messi a concorso.

 

  1. A chi rivolgersi per informazioni e chiarimenti

Per eventuali informazioni/chiarimenti contattare l’Ufficio Residenze:

L’ufficio riceve il pubblico dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e il mercoledì anche  dalle ore 15:30 alle ore 17:30.

 

  1. Quali sono e dove sono le Residenze Universitarie dell’ERSU di Palermo

 

  • Residenza Universitaria “Santi Romano”

Viale delle Scienze, Edificio 1 – Palermo | Tel. 091.654 1111

 

  • Residenza Universitaria “San Saverio”

Via Giovanni di Cristina n. 7 – Palermo | Tel. 091.654 7099

 

  • Residenza Universitaria “Casa del Goliardo”

Vicolo Sant’Uffizio n. 13/15 (Zona Piazza Marina) – Palermo |  Tel. 091.6096000

 

  • Residenza Universitaria “Casa Biscottari”

Via dei Biscottari n. 12 –  Palermo | Tel. 091.654 8106

 

  • Residenza Universitaria “Schiavuzzo”

Via dello Schiavuzzo n. 18 –  Palermo | Tel. 091.6161972

 

  • Residenza Universitaria “SS. Nunziata”

Piazza Casa Professa n. 1  –  Palermo | Tel. 091.238 60387

 

  • Residenza Universitaria “Ex Convento San Domenico”

Via Medina  –  Caltanissetta 

 

FONTE: ERSUPALERMO.IT

Nuova legge regionale diritto allo studio: la Rappresentanza Studentesca presente alla V Commissione

In data 16 Ottobre 2018 presso la sede dell’Assemblea della Regione Sicilia si è riunita, per la prima volta nella storia, la V Commissione: “Cultura, Formazione e Lavoro” con la partecipazione di tutta la Rappresentanza Studentesca in Seno agli Organi Superiori delle Università siciliane.

Il tema dell’incontro è stato il nuovo Disegno di Legge in materia di Diritto allo Studio, la Sicilia infatti, ancora oggi, era una delle poche Regioni italiane a non avere approvato una legge organica sul Diritto allo Studio. I nostri rappresentante in CdA Rosario Signorino Gelo (Vivere Ateneo), in Senato Accademico Chiara Puccio (UniAttiva), Antonio Di Naro (RUN) e Vincenzo Calarca (Onda Universitaria) e al CNSU, Alessandro Cammalleri (Onda Universitaria), erano presenti a questo importante evento dall’elevato spessore storico e culturale.

Il Disegno di Legge in oggetto mira a disciplinare e garantire l’accesso agli studi a tutti i giovani siciliani in continuità con il percorso formativo di ogni singolo studente, attivando strumenti che facilitino la propria carriera.

Nei 36 articoli di cui il testo si compone viene affrontato il tema delle agevolazioni che gli studenti potranno usufruire per quanto riguarda i trasporti pubblici; è previsto un potenziamento dell’erogazione di borse di studio a favore di studenti meritevoli e in condizioni di disagio; un miglioramento della rete di internazionalizzazione degli studenti siciliani finalizzata allo svolgimento di periodi formativi presso enti nazionali e di altri stati membri dell’UE.

Il ddl prevede l’istituzione della “Consulta regionale per il diritto allo studio”, come luogo di concertazione fra i diversi atenei siciliani.

Il testo prevede, inoltre, diversi interventi a sostegno delle categorie più deboli, riservando particolare attenzione, in aggiunta a quelle destinate ai residenti in aree di marginalità geografica, agli studenti disabili o con difficoltà nell’apprendimento, in particolare sono previsti accordi con soggetti del terzo settore.

Un altro punto qualificante del Disegno di Legge è costituito dalla volontà di potenziare l’offerta formativa in generale, mirata soprattutto alle interazioni con il territorio locale al fine di innalzare i livelli di rendimento dei nostri studenti.

In quanto al Titolo V del ddl dedicato al diritto allo studio universitario, lo stesso si prefigge il ripristino dei consigli di amministrazione degli Enti Regionali per il Diritto allo Studio Universitario (E.R.S.U.), la cui composizione prevede anche la componente studentesca. Si prevede pure di aumentare gli investimenti per quanto concerne l’erogazione di borse di studio, facendo riferimento anche al Fondo Sociale Europeo.

Per la prima volta questa legge introdurrà il monitoraggio del livello dei servizi erogati dagli ERSU prendendo in considerazione il feedback pervenuto dall’indice di gradimento dei fruitori, ovvero degli studenti.

La stessa legge sosterrà tutti gli interventi di edilizia universitaria atti alla costruzione di nuovi immobili e impianti, nonché alla manutenzione straordinaria di quelli esistenti e al loro adeguamento in ambito energetico e di sicurezza, al loro recupero e al miglioramento della loro vivibilità e fruibilità in generale con attenzione all’abbattimento delle barriere architettoniche.

La rappresentanza Studentesca, in virtù del suddetto incontro, auspica un continuo confronto tra le parti al fine di giungere all’approvazione di un testo che possa avere come punto cardine, ed obiettivo principale, lo studente.

 

 

Run incontra deputazione regionale all Ars: rifinanziamo il diritto allo studio!

Oggi potrebbe scriversi una nuova triste pagina per il diritto allo studio siciliano. Infatti, in questo momento, i deputati regionali, riuniti in Aula, stanno discutendo dell’approvazione della Legge Finanziaria 2018 che potrebbe definanziare, ancora una volta, il diritto allo studio nella nostra Regione. Secondo i dati che siamo riusciti a raccogliere, prendendo visione del testo approvato dalla commissione bilancio e discusso in aula, i finanziamenti in (s)favore degli E.E.R.R.S.S.U.U siciliani verrebbero dimezzati di quasi due milioni di euro passando dai 12.000.000 dello scorso anno ai 10.000.000 attuali. Mentre i consorzi universitari (responsabili della gestione dei Poli decentrati, ndr) passerebbero dai 3.600.000 del 2017 ai 3.200.000 milioni attuali.

Una delegazione della nostra associazione, la Rete Universitaria Nazionale di Palermo (RUN Palermo), qualche giorno fa, presso l’ARS, ha incontrato la deputazione regionale. L’incontro è stato molto utile per approfondire e discutere con alcuni esponenti della deputazione regionale dei tagli che vedono coinvolti gli ERSU e i CONSORZI UNIVERSITARI. Come RUN, ed in rappresentanza di tutti gli studenti siciliani, abbiamo chiesto che il finanziamento in favore degli Ersu  non scendesse, almeno, al di sotto della somma stanziata con la vecchia manovra finanziaria(12.000.000 di euro). Questo perchè, nel caso specifico degli Ersu, diminuendo appunto la quota versata dalla Regione, ci si priva in partenza della possibilità di beneficiare della quota premiale di riparto del FIS (Fondo Integrativo Statale) pari al 15% di risorse in più, assegnata anche in base alla quota di cofinanziamento versata dalle Regioni per il finanziamento del Diritto allo Studio. Al momento non sappiamo se l’emendamento con la nostra richiesta verrà accolto o meno: lo sapremo oggi, quando verrà approvata la manovra.

L’incontro all’Ars, di cui parlavamo sopra, è stato solamente l’ultimo di una serie di inizative che ci ha visti protagonisti nell’ultimo mese. Ad inizio mese abbiamo elaborato un documento, presentato e protocollato all’Assessorato all’Istruzione e Formazione Professionale, Rettorato ed Ersu di Palermo chiedendo chiarimenti circa lo stato di erogazione delle borse di studio per l’anno accademico corrente e sui lavori di una nuova legge regionale per il diritto allo studio. Lo abbiamo fatto perché spinti non solo dalle continue sollecitazioni degli studenti aventi preso parte al bando di concorso Ersu 2017/2018 per l’attribuzione di borse di studio e benefici che da mesi attendono risposte (fino ad ora non pervenute), ma anche e soprattutto perché mossi dalla volontà di non restare immobili di fronte all’ennesima umiliazioni a cui sono sottoposti migliaia di studenti del nostro Ateneo e sull’intero panorama regionale.

La scorsa settimana, invece, abbiamo inoltrato un documento rivolto alla II Commissione ARS, Bilanci,  per chiedere di superare e non approvare la proposta di emendamento alla Finanziaria con la quale viene di fatto sancito, complessivamente, un taglio di 2,4 milioni di euro a danno degli Ersu e dei Consorzi.

Oggi parebbe essere l’atto finale di questa lunga vicenda. Cogliamo, quindi, l’occasione per appellarci congiuntamente alla Presidenza, al Governo e all’ARS tutta: il diritto allo studio della nostra Regione deve cominciare ad intraprendere un percorso virtuoso che possa garantire, in maniera stabile, e non col contagocce, aiuti e sostegni agli studenti meritevoli che in molti casi hanno, nelle borse di studio, l’unica forma di sostentamento del proprio percorso di formazione universitaria. I Consorzi, poi, essendo gestori dei Poli decentrati, hanno svolto e continuano a svolgere un ruolo fondamentale per il territorio permettendo a migliaia di studenti di poter frequentare l’università vicino casa senza gravare troppo sui conti della propria famiglia.

Caro Presidente,

componenti dell’assemblea tutta,

 

è arrivato il momento di aprire una nuova fase, una nuova stagione in cui si torni ad investire sui giovani siciliani: presente e futuro di questa terra. 

#RunPalermo

Borse di studio, CdA Ersu, legge regionale: che fine hanno fatto i diritti degli studenti?

L’associazione studentesca RUN PalermoRete Universitaria Nazionale, a seguito delle numerose segnalazioni pervenute da parte degli studenti aventi preso parte al bando di concorso Ersu 2017/2018 per l’attribuzione di borse di studio e benefici, tramite un documento indirizzato congiuntamente alla Presidenza della Regione Sicilia, all’Assessorato all’Istruzione e Formazione Professionale, Rettorato ed Ersu di Palermo chiede chiarimenti circa lo stato di erogazione delle borse di studio per l’anno accademico corrente e sui lavori di una nuova legge regionale per il diritto allo studio.

Difatti, ci ritroviamo, anche quest’anno, a lamentare e denunciare la scarsa efficienza da parte dell’Ersu di Palermo nell’erogazione dei benefici verso gli studenti meritevoli e privi di mezzi. In particolare, in riferimento all’anno accademico corrente (2017/2018, ndr), su una plaeta complessiva di circa 8500 studenti che hanno partecipato al bando di concorso, la quota degli studenti che hanno ottenuto la borsa di studio, tra questi 8500, non supera il 30%. Il restante 70% non ha ancora notizia circa l’erogazione di eventuali benefici. Benefici che, per molti studenti, rappresentano l’unico mezzo di sostentamento dei propri studi e del proprio percorso di formazione universitaria.

Come se non bastasse, l’Ersu di Palermo, ormai dall’aprile del 2016 si trova commissariato e privo di un Presidente e di un Consiglio di Amministrazione. Negli ultimi cinque anni, solo per un anno (da marzo 2015 a marzo 2016) è stato permesso ai rappresentanti degli studenti di partecipare al CdA dell’Ersu di Palermo. La popolazione studentesca, quindi, si trova privata della legittima possibilità di essere rappresentata in seno al Consiglio di Amministrazione dell’Ente e non è stato dunque possibile, per i Rappresentanti degli Studenti, partecipare alle scelte dell’Amministrazione, nonché di monitorarne i risultati e quindi l’efficienza.

Sulla base di queste premesse, come RUN Palermo, chiediamo

che l’ERSU di Palermo renda noto:

  • il numero di borse di studio complessivamente assegnate e quelle effettivamente erogate per l’A.A 2017/18;
  • la tipologia di fondi impiegati (tassa regionale – fondo di intervento integrativo statale – contributo di funzionamento regionale) ed il relativo ammontare;
  • le somme ancora da riscuotere distinte per ognuna delle tipologie di entrata sopra indicate;
  • lo stato del rimborso della tassa regionale per il diritto allo studio universitario;
  • quale sia lo stato di salute dell’Ente dal punto di vista economico-finanziario.

all’Assessore all’Istruzione e alla Formazione professionale:

  • entro quale termine si procederà al rinnovo degli Organi di Governo degli Enti Regionali per il Diritto allo Studio Universitario;
  • a quanto ammonta la quota del Fondo Integrativo Statale 2017 assegnato alla Regione Sicilia e come verrà suddivisa tra i 4 Enti Regionali per il Diritto allo Studio;
  • i tempi di esecuzione di quanto approvato dalla Commissione V dell’Assemblea Regionale Siciliana al punto 4 delll’o.d.g. in data 27/03/2017, avente ad oggetto la “ricostituzione dei Consigli di Amministrazione degli ERSU”;
  • che nelle more della ricostituzione dei Consigli di Amministrazione degli E.R.S.U. siciliani, istituisca la Commissione regionale per il diritto allo studio universitario ai sensi dell’art. 5 della legge regionale n. 20/2002, così da coinvolgere la popolazione studentesca nel dibattito circa criticità e soluzioni nell’attuazione del diritto allo studio in Sicilia.

che l’Amministrazione Universitaria renda noto:

  • quanto incassato dal gettito della Tassa Regionale per il diritto allo studio all’atto delle iscrizioni correnti (circa 36.800 Studenti);
  • quanto preveda ancora di incassare dal gettito della stessa in vista della chiusura delle iscrizioni all’A.A. 2017/18 fissata per la data del 30 aprile;
  • entro quale termine provvederà all’erogazione del saldo della tassa regionale del diritto allo studio universitario.

che il Governo Regionale:

  • si impegni ad incrementare, a partire dall’anno corrente, la quota del contributo di funzionamento degli ERSU che negli anni è costantemente diminuito, passando dai circa 23 milioni di euro del 2011 ai 12,4 milioni del 2017, con evidenti ripercussioni nell’erogazione dei benefici a favore degli studenti meritevoli e privi di mezzi;
  • intervenga nell’ambito del Diritto allo Studio, al più presto, con l’elaborazione di una nuova legge (al momento la Regione Sicilia è l’unica in Italia ad essere sprovvista di una legge regionale sul diritto allo studio) capace finalmente di mettere in primo piano le esigenze e le priorità di tutti gli studenti, manifestandone l’intenzione e l’eventuale linea programmatica in itinere.

Ci aspettiamo, nel più breve tempo possibile, delle risposte concrete da parte degli Organi e delle Personalità a cui abbiamo indirizzato il nostro documento. Qualora non dovessimo ottenerle, valuteremo una seconda azione di protesta secondo i mezzi e le modalità che riterremo piu’ idonei. Come Run, da anni siamo impegnati nella lotta e nella salvaguardai del diritto allo studio degli Studenti e di fronte gli ennesimi diritti negati, non possiamo tirarci indietro: non ci fermeremo fino a quando non verrà fatta luce sullo stato dei fondi necessari all’erogazione di benefici e fino a quando non verremo rassicurati sulle intenzioni, da parte di questo Governo Regionale, di mettere mano su una nuova legge sul diritto allo studio.

 

Qui il DOCUMENTO COMPLETO con le nostre richieste.

 

I ragazzi della RUN Palermo

 

 

 

 

 

 

 

 

Graduatoria definitiva attività collaborazione a tempo parziale A.A. 2017/2018

Pubblicata in data odierna, la Graduatoria definitiva per la selezione di studenti che potranno svolgere attività di collaborazione a tempo parziale per l’Anno Accademico 2017/2018.

Gli studenti collocati utilmente nella graduatoria definitiva, entro la posizione n. 170, sono invitati a presentarsi entro il 13 aprile 2018, presso l’Ufficio Studenti Part-time in viale delle Scienze, Ed. 3 Segreterie Studenti, per sottoscrivere l’impegno a svolgere l’attività di “Collaborazione a tempo parziale” all’interno dell’Ateneo di Palermo per l’Anno Accademico 2017/2018, così come previsto nel bando.

Graduatoria

Ersu, manifestazione interesse assegnazione posto letto: ecco entro quando

Ai sensi dell’art. 27 del bando, al fine di una piena e celere distribuzione dei posti letto messi a concorso, tutti gli idonei di posto letto di primo anno e di anni successivi al primo, già ospiti e non delle Residenze Universitarie, dovranno manifestare il loro reale interesse all’assegnazione del posto letto nelle modalità di seguito indicate, entro le ore 14:00 del giorno 25.11.2017, a pena di decadenza del beneficio.L’interesse all’assegnazione del posto letto dovrà essere manifestato esclusivamente online, tramite applicazione disponibile nella pagina personale servizi ersuonline del portale studenti.

L’idoneo di posto letto dovrà:

  • accedere all’applicazione internet predisposta dall’Ente nella pagina personale dei servizi ersuonline del portale studenti;
  • compilare online il modulo di manifestazione d’interesse per l’assegnazione del posto; entro le ore 14:00 del 25.11.2017;
  • stampare e firmare il modulo;
  • caricare (upload) in unico file formato PDF e della dimensione massima di 2 Megabyte, il modulo stampato e firmato, unitamente alla copia del documento d’identità in corso di validità e all’eventuale documentazione aggiuntiva entro le ore 14:00 del 25.11.2017.

 

L’assistenza tecnica e le risposte ai quesiti inviati per e-mail saranno garantite fino alle ore 13:00 del 25.11.2017.

L’elenco dei nuovi assegnatari di posto letto per scorrimento graduatoria primo anno o per ridistribuzione posti letto anni successivi al primo sarà reso noto tramite avviso sul sito istituzionale.

L’accettazione del posto letto dovrà essere effettuata nelle modalità che saranno successivamente indicate, entro le ore 14:00 del decimo giorno dalla data di pubblicazione del suddetto elenco, a pena di decadenza del beneficio.

 

Per eventuali informazioni/chiarimenti contattare l’Ufficio Residenze:

 

FONTE: ERSUPALERMO.IT

Ersu: pubblicate graduatorie borse di studio e servizio abitativo

Sono state pubblicate, su Albo online dell’Ente, le graduatorie “Borse di studio” – 1° anno , “Borse di studio” – 2° anno e successivi e  “Servizio abitativo-posto letto” – 2° anno e successivi (sede Palermo e sede Caltanissetta) per l’a.a. 2017/18.

Le assegnazioni delle borse di studio saranno effettuate con successivo provvedimento, in base alle risorse finanziarie disponibili. Tutti i richiedenti beneficio “Borsa di studio”, pertanto, risultano in graduatoria Idonei o Respinti.

Nel rispetto della legge sulla privacy, i nominativi degli studenti sono stati sostituiti con il numero di pratica, riportato nella domanda di borsa di studio (in alto a destra).  Inoltre, ogni studente potrà visualizzare esito del concorso e le note (motivo di esclusione o di sospensione, ecc…) direttamente dalla propria pagina dei servizi ERSU del portale studenti.

 

Consulta le graduatorie

 

 

Indicazioni per i richiedenti BORSA DI STUDIO

Al fine di agevolare l’utenza, la graduatoria “Borse di studio” – 1° anno è stata pubblicata in due versioni: ordinata per “N. di pratica” e ordinata per “Posizione”.

Per eventuali informazioni/chiarimenti contattare l’URP  o l’Ufficio Concorsi e Benefici :

Tel. 091.6546050-091.6546056-091.23860395 email borse@ersupalermo.gov.it

Ricevimento pubblico: dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 13:00, e il mercoledì, dalle ore 15:30 alle ore 17:30.

 

 

Indicazioni per gli assegnatari di POSTO LETTO di 2° anno e successivi:

Gli studenti assegnatari di posto letto di 2° anno e successivi, non ospiti delle residenze universitarie, dovranno effettuare l’accettazione del beneficio entro 10 giorni dalla pubblicazione delle graduatorie, a pena di decadenza del beneficio.

Per le conferme degli studenti assegnatari di posto letto di 2° anno e successivi,  ospiti delle residenze universitarie, dovranno effettuare l’accettazione del beneficio entro il 17.11.2017, a pena di decadenza del beneficio.

L’accettazione del posto letto va effettuata consegnando, presso gli uffici dell’U.O.B. 2, Residenza Universitaria Santi Romano Viale delle Scienze, edificio 1-90128 Palermo i seguenti documenti:

  1. atto di accettazione dell’alloggio, con l’impegno a rispettare il regolamento delle Residenze Universitarie sottoscritto dallo studente (il modulo è disponibile nella pagina personale dei servizi ersuonline del portale studenti – modulo da stampare e firmare);
  2. certificato medico rilasciato dal medico di famiglia (convenzionato con S.S.N.) o da una qualsiasi ASP (ex ASL) in data non anteriore a 3 mesi, attestante che il richiedente (studente) non soffra di malattie che pregiudichino la convivenza in comunità;
  3. ricevuta di avvenuto versamento della retta alloggio 2017/18, se dovuta (vedi art. 28);
  4. una foto recente formato tessera a colori per la 1a accettazione e conferme;
  5. fotocopia del permesso di soggiorno per gli studenti extracomunitari o copia dell’avvenuto versamento per il suo rinnovo.

Contestualmente lo studente dovrà:

  1. presentare il documento di identità in originale in corso di validità, già inserito in fase di partecipazione.

 

Prima dell’accettazione del posto letto è necessario inserire dalla homepage della pagina personale dei servizi ERSU del portale studenti una foto tessera, fomato digitale JPEG o GIF delle dimensioni inferiori a 200KB e risoluzione minore di 2048×1536 pixel.

 

Per eventuali informazioni/chiarimenti contattare l’Ufficio Residenze:

 

FONTE: ERSUPALERMO.IT

Ersu, bando concorso servizio abitativo-posto letto straordinario a.a. 2017/2018

Con Delibera del Commissario Straordinario dell’Ente n. 6 del 26 ottobre 2017, è stato approvato e pubblicato il Bando di concorso per la concessione del beneficio straordinario “servizio abitativo-posto letto” per l’a.a. 2017/18.

L’applicazione online per la compilazione e l’invio della richiesta del posto letto straordinario (attiva dalle ore 9:00 del 27 ottobre 2017) è raggiungibile dalla propria pagina personale del portale studenti.

Per richiedere il posto letto straordinario occorrerà eseguire la seguente procedura affinché la richiesta di benefici sia ritenuta valida ai fini concorsuali:

-accedere al portale studenti dal sito istituzionale dell’ERSU Palermo ersupalermo.gov.it (registrarsi al primo accesso);
-compilare online richiesta posto letto straordinario entro le ore 14:00 del 30.11.2017, utilizzando l’applicazione online disponibile nella pagina personale dei servizi ERSU del portale studenti;
-stampare e firmare l’autocertificazione;
-scannerizzare in un unico file pdf e della dimensione massima di 2 MB, l’autocertificazione firmata, la copia del documento d’identità e l’eventuale documentazione aggiuntiva;
caricare (upload) il file pdf scannerizzato suddetto, entro le ore 14:00 del 30.11.2017, utilizzando l’applicazione online disponibile nella pagina personale dei servizi ERSU del portale studenti.

Per informazioni e/o eventuali chiarimenti sul bando rivolgersi all’Ufficio Residenze:

Tel. 091.6546005/6146/7000 email residenze@ersupalermo.gov.it

Per eventuali chiarimenti durante la compilazione o il caricamento (upload) online della richiesta posto letto straordinario contattare l’Ufficio Concorsi e benefici utilizzando esclusivamente il form disponibile (il link e’ attivo in fondo alla pagina personale del portale studenti).

Le risposte ai quesiti saranno garantite fino alle ore 13:00 del 30 novembre 2017.

Per eventuali problemi tecnici durante la compilazione o il caricamento (upload) online della richiesta benefici contattare l’Assistenza tecnica utilizzando esclusivamente il form disponibile (il link e’ attivo in fondo alla pagina personale del portale studenti).

L’assistenza tecnica sarà garantita fino alle ore 13:00 del 30 novembre 2017.

Consulta il BANDO

FONTE: ERSUPALERMO.IT