Resoconto Consiglio del corso di studi in Lettere (L-10)

1) Approvazione verbale seduta del 10/04/2018
2) ‎Comunicazioni del Coordinatore e dei componenti
3) ‎Approvazione scheda trasparenza
4) ‎Programmazione didattica a.a. 2018/19
5) ‎Nomina cultori della materia
6) ‎Tutor materie “scoglio”
7) ‎Modalità attuative prova finale secondo Decreto rettorale n. 1810_2018
8) ‎Segnalazioni studenti
9) ‎Proposta titolo doppia laurea con l’università di Siviglia
10) ‎Pratiche studenti
11) ‎Pratiche Erasmus
12) ‎Riconoscimento crediti per lavoratori e seminari
13) ‎Varie ed eventuali

2) •È stato approntato il registro delle lezioni online.
•È stato comunicato il calendario del nuovo anno accademico:
Inizio lezioni: 1 Ottobre per il primo anno.
Altri anni si può cominciare dal 24 settembre fino al 21 dicembre e poi dal 7 Gennaio all’11 gennaio per eventuali completamenti. Sospensione fra il 12-16 Novembre per le prove in itinere e per esami intermedi straordinari. Secondo semestre inizio lezioni dal 4 Marzo al 12 Aprile, sospensioni dal 15-26 Aprile. La scuola delle scienze umane deve approntare ancora il proprio calendario.
•Attribuita onorificenza di benemerito alla memoria per una studentessa scomparsa prima di potersi laureare. Cerimonia il 23 Luglio ore 16:00 in Aula Magna.
Comunicazioni dei componenti:
•‎Progetto per accoglienza matricole con una parola chiave che mostri la connessione tra le varie discipline. Parola chiave “identità”.
•‎La professoressa Averna sarà in servizio fino a settembre, verrà poi sostituita dalla professoressa Marino. Gli studenti che hanno frequentato il corso con la professoressa Averna fino ad Aprile risponderanno seguendo il programma della stessa professoressa altrimenti dovranno concordare un nuovo programma con la professoressa Marino.
•‎Per la sessione di Settembre bisogna contattare i docenti e chiedere una calendarizzazione qualora più esami presentino la stessa data.

4) Insegnamento di storia e critica del cinema per il secondo anno del curriculum di musica e spettacolo prevede una modifica nella scheda di trasparenza.
•Storia del teatro e dello spettacolo presenta un cambio di docente.

6) La professoressa Marchese ritiene oltraggiosa la dicitura “insegnamenti problematici” utilizzata dal Miur. Si richiedono tutor per le seguenti materie: latino, greco, italiano, linguistica generale, glottologia, geografia.

7) Si è riunita una commissione consultiva della scuola delle scienze umane e del patrimonio culturale in data 12/07/18 in merito ad una modifica attuata dal Senato accademico del 17 Aprile 2018. A partire dalla sessione estiva 18/19 si passerà a una nuova prova finale: sarà un esame di profitto. Margini di libertà: tipologia di prova (altri corsi di laurea prevedono una prova orale, il corso di laurea in lettere la prevede scritta – tema). Verranno individuate delle tematiche pubblicate entro il mese di Settembre. Sulla base della tematiche si individuerà un docente referente che coordineerà i docenti tutor che affiancheranno gli studenti. Lo studente potrà scegliere un’unica tematica e prepararsi per questa prova.

Proposta della professoressa Marchese: Verranno individuate delle macrotematiche che possono venire a coincidere con la disciplina trattata che poi lo studente sceglie. Il tema da svolgere non avrà la stessa dicitura della macrotematica ma sarà pertinente. Allo studente verrà fornita una bibliografia sulla quale basarsi per svolgere la prova.

Altra proposta: esame a tutti gli effetti con annessa bocciatura e possibilità di rifiutare il voto da parte dello studente.
Sarà infatti una prova con valutazione in trentesimi.

La commissione può concedere la lode secondo una tabella rigorosa da seguire.

Per quanto riguarda i cfu da poter eliminare al momento della laurea, il cds in lettere fa riferimento unicamente alle materie affini (tipologia C) fino ad un massimo di 12 cfu.

Questa prova finale vale per immatricolati agli anni 16/17 e seguenti.

Tuttavia si sottolinea come il corso di studi in lettere non sia assolutamente d’accordo all’eliminazione della tesi di laurea.

Le proposte precise verranno discusse nel consiglio di Settembre.

Si invitano gli studenti che vogliano comunque svolgere la tesi di laurea ad unirsi per presentare un documento da inviare al rettore.

8) Proposta per la creazione di un giornale/rivista interdisciplinare.

9) Proposta per il curriculum classico per una laurea doppio titolo.

 

Resoconto Riunione Ccs Giurisprudenza 09/07/2018

RESOCONTO RIUNIONE CCS 9/07/2018

1. COMUNICAZIONI DEL COORDINATORE: È stato proposto di redigere un codice etico per quanto riguarda l’abbigliamento con cui si presentano gli studenti non solo in sede di esame, ma anche nelle sedi della facoltà. Tuttavia si è optato per un invito agli studenti a presentarsi con un abbigliamento consono all’università. Il tutto per evitare costumi e infradito troppo spesso sfoggiati in atrio.

2. APPROVAZIONE DELLE SCHEDE DI TRASPARENZA: approvato

3. PROCEDURE PER L’ATTRIBUZIONE E L’ASSOLVIMENTO DEGLI OFA A.A. 2018/2019: gli organi dell’ateneo hanno inviato al nostro corso di studi un documento sulle modalità dello svolgimento del test post iscrizione, per cui i requisiti richiesti saranno conoscenza nell’ambito Costituzione e cittadinanza e livello B1 di conoscenza della lingua inglese. Si stabilisce che sarà possibile assolvere eventuali OFA attraverso lo svolgimento degli esami di Diritto Costituzionale, Istituzioni di Diritto Privato, Storia del diritto romano e Inglese Giuridico. Inoltre è stata prevista la possibilità di assolvere l’OFA nella stessa sede anche in caso di mancato superamento dell’esame.

4. RICHIESTA CONTRATTO INTEGRATIVO A TITOLO GRATUITO PROF. BUCALO DIRITTO PRIVATO COMPARATO CANALE DI TRAPANI: approvato

5. RATIFICA ATTRIBUZIONE DI CFU A SEMINARI: approvato

6. RATIFICA ALTRI DECRETI DEL COORDINATORE: approvato

7. CONVERSIONE ATTIVITÀ FORMATIVE CLERKSHIP IN TIROCINIO CURRICOLARE: si approva la proposta di convertire in tirocinio la clerkship qualificata come attività formativa di contesto; per quanto riguarda il prossimo semestre si attendono indicazioni dall’ateneo per stabilire il numero massimo di studenti che potranno prendere parte al tirocinio interno e si discuterà sulla revisione dei requisiti di accesso allo stesso.

8. PRATICHE STUDENTI: approvate con l’invito per gli studenti ERASMUS, che abbiano sostenuto durante l’esperienza materie che prevedessero propedeuticità, di informare la segreteria del corso di laurea di aver sostenuto la materia propedeutica al fine di poter provvedere alla convalida delle stesse. Inoltre è stata ampliata la lista delle materie da poter sostenere in erasmus a Vilnius, per cui sarà possibile sostituire una qualsiasi materia con un insegnamento corrispondente a Diritto Internazionale

9. RICHIESTA DEL PROF. SERIO DI ATTIVAZIONE CONTRATTO INTEGRATIVO DI INSEGNAMENTO A TITOLO GRATUITO A.A. 2018/2019 CANALE DI PALERMO: approvato

10. RICHIESTA DI CONGEDO DOTT.SSA DE SIMONE PER MOTIVI DI STUDIO: approvato

11. MODALITÀ OPERATIVE DELLO SVOLGIMENTO DELL’ESAME DI LAUREA: in seguito alla modifica del regolamento è prevista la possibilità di presentare l’elaborato, in sede di esame di laurea, attraverso l’utilizzo di supporti informatici (mappa concettuale, power point e semplice indice). Il tempo massimo stabilito per l’esame di laurea sarà di 15 minuti, tra l’esposizione della tesi e la discussione con la commissione. Gli studenti che vorranno usufruire del nuovo metodo dovranno inviare con 8 giorni di anticipo rispetto alla sessione di laurea il power point all’email del sig. Favarotta, utilizzando l’email istituzionale e riportando nell’oggetto l’indicazione: nome cognome, presentazione power point esame di laurea.

Sessione Estiva Giurisprudenza: ultime novità


Carissimi Colleghi,
In seguito alle varie vicessitudini delle ultime settimana, in data 21/06/18 si è tenuto un incontro tra la coordinatrice prof. Laura Lorello, il direttore di dipartimento prof. Aldo Schiavello la componente studentesca al senato accademico e alcuni rappresentanti in seno al consiglio di corso di studi in Giurisprudenza.
Grazie alla mediazione tra tutti i rappresentanti presenti all’incontro, la prof.ssa Lorello e il prof. Schiavello, siamo riusciti a far recepire ed applicare la delibera del senato.
Tale delibera prevede:
Che gli studenti laureandi possono sostenere gli esami del III appello, purché calendarizzati entro la data del 13 luglio.
Rimane fermo il termine del 3 luglio per il caricamento della tesi sul portale di Ateneo.

Per gli appelli d’esame previsti nella settimana compresa tra il 16 e il 20 luglio, gli studenti laureandi potranno concordare con il Docente che Presiede la Commissione di esame dell’insegnamento interessato, ove possibile e compatibilmente con le vostre disponibilità, una data anteriore al 13 luglio in cui sostenere l’esame, anticipando così lo svolgimento del terzo appello.
Tale possibilità è consentita ESCLUSIVAMENTE agli studenti laureandi.
Teniamo a ringraziare la prof.ssa Lorello e il prof. Schiavello per la loro disponibilità, tutti i rappresentanti che si sono spesi per difendere i diritti degli studenti e tutta la componente studentesca che ci ha supportato.
Monitoreremo quotidianamente la questione per evitare ulteriori problematiche e per garantire nel miglior modo possibile il proseguimento della sessione.

Per qualunque chiarimento rivolgersi ai nostri Consiglieri di Corso di Studi di Giurisprudenza:

Giorgio Buffa, Federica Cusumano, Danila Cianci, Bartolo Domingo (Trapani), Antonio Giardina

 

#RunGiurisprudenza

#VivereAteneo

#IntesaUniversitariaGiurisprudenza

#SCIA

#OndaUniversitaria

#ForoDiGiurisprudenza

Avviso sciopero docenti sessione estiva 17/18

Sciopero personale docente e ricercatore con astensione dallo svolgimento degli esami di profitto durante la sessione estiva dell’A.A. 2017-18

L’eventuale astensione riguarderà il primo degli appelli degli esami di profitto programmati nel periodo compreso tra venerdì 1 giugno e martedì 31 luglio 2018.

Le modalità di astensione prevedono che:
tutti gli esami corrispondenti verranno spostati all’appello successivo, che si terrà regolarmente;
verrà comunque garantito un appello straordinario “ad hoc” per:
– laureandi, nel caso che l’appello non tenuto sia l’ultimo utile per laurearsi;
– studenti Erasmus, nel caso che l’appello non tenuto sia l’ultimo utile per adempimenti Erasmus;
– studentesse in stato di gravidanza e/o studenti/esse che abbiano problemi di salute documentati che richiedano particolari forme di tutela.

Gli studenti che intendano sostenere gli esami dovranno comunque effettuare l’iscrizione online.

Info ➡ http://www.unipa.it/Avviso-agli-Studenti-UniPa-Sciopero-personale-docente-e-ricercatore-/

Fonte: unipa.it

Resoconto Consiglio Comunicazione 24/05/18: offerta formativa, stage, criticità, pratiche studenti…

Comunicazioni del Coordinatore;

Periodo di laurea sessione estiva 16-27 luglio 2018 (triennali 16-23 con proclamazione entro il 25).

Conferimento del titolo di emerito alla prof.ssa Patrizia Lendinara previsto
per lunedì 25 giugno pomeriggio.

Approvato il verbale del 22.3.2018.
Offerta formativa a. a. 2018-19:

Approvazione contratti lingua inglese, economia applicata, marketing, laboratorio di marketing e tecnologie per i beni culturali.

Cambio denominazione “semiotica della pubblicità” in “semiotica del brand”.

Nomina commissione contratti: Vaccaro, Mangano, Spallino, Pirrone, Marcenò.

Approvazione SUA-CdS: approvate le quattro schede d’ateneo.

Criticità: parametri Anvur 30 settembre, 31 marzo rendiconto semestrale. Deficitari per iscritti da altre regioni, laureati iscritti da altro ateneo, occupati a un anno dalla laurea. Laureati entro il primo anno fuori corso, ore erogate da docenti a tempo indeterminato, occupati a un anno con contratto, pochi iscritti con un titolo precedente all’estero.

Pratiche studenti a. a. 2016-2017 e 2017-18: bando CoRI 2018 approvato.
Riconoscimento attività F, stage e tirocini: corsi Otie crediti per attività formative con tutor e riconoscimento crediti. Seminari organizzati dal prof. Pace coadiuvato dal prof. Mangano sugli elaborati di laurea. Possibile modifica parametri di voto finale e modalità di elaborato finale per la laurea triennale.

I rappresentanti RUN in seno al Consiglio di Coordinamento

Claudio Rallo
Calogero Luppino
Denise Evola
Giuliana Tudisco
Marina Massaro

 

Resoconto CDA 16/05/2018

  • Alle ore 15:30 del 16 maggio 2018 ha inizio una seduta del Consiglio di Amministrazione dell’Università degli studi di Palermo.

Diverse le tematiche che sono state affrontate e, in particolare, il Rettore ci comunica delle dimissioni del Prof. Andrea Pace che all’interno del Consiglio ha guidato la commissione Bilancio, e del Prof. Riccobono che ha guidato la commissione sui Regolamenti.
Ai ringraziamenti del Rettore si aggiungono quelli di tutti gli altri componenti del consiglio per puntualizzare l’egregio lavoro svolto al servizio dell’Ateneo.

Comunque in virtù di ciò è iniziato l’iter per ricostituire il numero dei componenti del Consiglio.

  1. Viene inoltre comunicato che durante la seduta del Senato Accademico del 15 Maggio è stato approvato il Calendario Didattico 2018/2019, gli studenti tengono a precisare però come tale atto sia avvenuto col voto contrario di tutta la componente studentesca a causa di alcune decisioni che, a detta degli studenti, hanno causato non pochi problemi a tutta la popolazione studentesca e, proprio a causa di questo, si ritiene infruttuoso riconfermarle.
    Per visionare la proposta di calendario didattico presentata dalla rappresentanza studentesca ti invitiamo a prendere atto del RESOCONTO DEL SENATO ACCADEMICO DEL 15 MAGGIO 2018 (penultimo articolo in HOME PAGE)  

A seguire le interrogazioni esposte dai rappresentanti degli studenti:

· La procedura di pagamento della tassa di Laurea per la sessione di Luglio, come da calendario, è aperta da giorno 1 maggio, questa è la prima sessione di Laurea in cui vige il regolamento tasse 2017/2018 per cui, secondo l’art. 1, commi 252-267, della L. 11.12.2016, n. 232, la materia dei contributi a carico dagli studenti iscritti ai corsi di studio o scuole di specializzazione dell’Università degli Studi di Palermo per la copertura dei costi dei servizi didattici, scientifici e amministrativi.
Questo comporta il fatto che gli studenti non debbano più versare alcun contributo per la tassa di laurea che, in definitiva, è inglobata nel contributo onnicomprensivo.
Poiché per la procedura sul portale studenti rimaneva invariata rispetto all’anno scorso fino al 9 maggio, giorno in cui è stata aggiornata secondo il regolamento vigente, tutti gli studenti che hanno versato la tassa di laurea prima di tale giorno si sono visti presentare una cifra di circa 218€, e tutti coloro che hanno avviato la procedura dopo tale data una cifra molto minore di 32€ o 48€ a seconda se siano previste rispettivamente 2 o 3 marche da bollo dal valore di 16€ ciascuna.
Per quegli studenti che hanno pagato una cifra piena è già disponibile la procedura di rimborso tramite portale studenti, risultano però delle richieste, nello specifico:
– (1) viene chiesto di inserire le voci di costo per giustificare quella differenza tra studenti paganti 32€ e studenti paganti 48€;
– (2) viene chiesto di specificare il motivo per cui gli studenti di Scienze della Formazione di Primaria, oltre alle imposte di bollo, paghino altri 150€. (è da precisare, a carattere informativo, che tale cifra rappresenta la tassa per l’abilitazione poiché il Corso di Scienze della Formazione di Laurea è un corso abilitante e tale cifra non entra nelle casse dell’Ateneo ma è una quota ministeriale)
– (3) viene esposto il problema degli studenti Laureandi di Marzo che hanno pagato la tassa di laurea mesi fa secondo il regolamento tasse 2016/2017 che ancora prevedeva tale contribuzione, ma, poiché non laureandosi a Marzo si sono dovuti iscrivere all’anno accademico 2017/2018 al fine di potersi laureare a Luglio, questi stessi studenti ormai appartengono al nuovo regolamento vigente, quindi viene chiesto se fosse possibile rimborsare la differenza anche a questa classe di studenti.

Il Rettore e il Direttore Generale rispondono dicendo che (1) verranno implementate le varie voci di costo durante la procedura, (2) confermano la natura dei 150€ di tassa di abilitazione, e (3) verranno avviate le valutazioni per capire il come agire per gli ex-Laureandi di Marzo, ricordando però che, laureandosi a Luglio, già loro usufruiscono del rimborso sulla seconda rata per l’a.a. 2017/2018.
· Viene successivamente riportato il caso di alcuni studenti del corso di Laurea in Medicina e Chirurgia che hanno sostenuto il test di ammissione nell’a.a. 2015/2016 senza risultare vincitori a causa della prematura chiusura della graduatoria.
Viene avviato un ricorso dagli stessi nello stesso anno che dà esito positivo e, solo nel marzo del 2018, il Miur conferma la loro ammissione a Medicina Palermo.
Il problema sorge nel momento in cui agli studenti che avviano le procedure di immatricolazione viene chiesto di versare i contributi per gli a.a. 2015/2016 – 2016/2017 – 2017/2018, non considerando che, negli stessi anni, tali studenti fossero già iscritti presso altri corsi di laurea, alcuno anche dell’Università degli Studi di Palermo.
Come se non bastasse, se così fosse, questi stessi studenti andrebbero inevitabilmente verso lo status di Fuori Corso già dal terzo anno di un corso di studi che di anni ne prevede 6.
Viene dunque chiesto di
– fare iscrivere gli studenti nell’anno accademico 2017/2018 o, qualora fosse richiesto, in quello 2018/2019 al fine di evitare tutti i problemi relativi al fuori corso.
– Non considerare le tasse di anni precedenti a causa dell’incompatibilità di essere iscritti in due corsi in Italia durante lo stesso anno accademico;

Il Rettore risponde di inviare alla sua email istituzionale i casi relativi ai suddetti studenti al fine di trovare la migliore soluzione possibile.

 

Tra i successivi punti all’ordine del giorno viene anche discussa la proposta di convenzione che necessita di un rinnovo tra C.U.S.  e Università degli Studi di Palermo, tale proposta vede un maggiore coinvolgimento dell’organo di comunicazione tra C.U.S. e Unipa: il Comitato dello Sport Universitario.

Resoconto Senato Accademico: news su #Clerkship, #CalendarioDidattico, #ScioperoDocenti

SENATO ACCADEMICO DEL 15.05.2018

Giorno 15 maggio 2018 si riunisce la seduta del Senato Accademico per discutere dei punti all’ordine del giorno.

La seduta si apre con il Magnifico Rettore che ci comunica:

in seguito alle elezioni per il rinnovo del rappresentante in Senato Accademico in quota Dottorandi e Dottori di Ricerca si insedia come Senatore il Dott. Angelo Moscarelli;

in settimana si è tenuta una riunione del Collegio dei Direttori di Dipartimento da cui sono pervenute  sollecitazioni su aspetti di carattere tecnico della vita dei Dipartimenti, come ad esempio l’esigenza di conformare i regolamenti alle direttive dell’Anac;

Il Bilancio Consuntivo 2017 è quasi in dirittura di arrivo; sarà oggetto delle prossime sedute degli organi collegiali;

É pervenuta una Direttiva dell’Anac che, sulla scorta dell’inchiesta fatta da La Repubblica, irrigidisce la normativa sul doppio lavoro dei Docenti Universitari;

Si sono Dimessi da membri del Consiglio di Amministrazione il Dott. Pace e il Dott. Riccobono; si sta avviando quindi la procedura di sostituzione di questi componenti;

Il Direttore ci Comunica che:

Lo scorso C.d.A ha discusso della revoca del finanziamento del Progetto P.O.N. con responsabile scientifico il Prof. Cannizzaro,ciò ha comportato la restituzione di 2,2 milioni di euro al Miur.

Applicando una apposita clausola, l’università ha già assunto un avvocato per avviare il ricorso;

A fine mese ci sarà l’evento “Borsa della ricerca” che si terrà a Salerno, si tratta di un tavolo tecnico con esperti illustri che incentrato sul tema del rapporto tra Ricerca e Imprese; il nostro Rettore parteciperà all’evento.

In merito alle interrogazioni della scorsa seduta del Senato (Resoconto Senato del 17.04.2018):

Clerkship ( INTERROGAZIONE ): gli uffici hanno appurato che è possibile derogare al Regolamento vigente, inoltre comunica che anche il Presidente della scuola delle Scienze Giuridiche ed Economico Sociali Prof. Enrico Camilleri si è espresso favorevolmente; a giorni sarà data comunicazione ufficiale;
Bando per soggiorni e viaggio studi ( INTERROGAZIONE ): dalla riunione della commissione che ha emanato il bando, si comunica che la procedura per fare partecipare gli studenti oltre il secondo anno f.c. sarà azionata solo nel caso in cui residuino somme rispetto al numero di richieste pervenute; il termine per la partecipazione al bando di concorso verrà quindi concluso a breve. Di conseguenza la commissione si riunirà nuovamente e nel caso residuino risorse, si provvederà a riaprire il termine permettendo anche agli studenti f.c. di partecipare. Per la stesura del bando del prossimo anno si prevede di apportare la modifica in oggetto.

Interrogazioni dei Rappresentanti in Senato:

I rappresentanti degli Studenti Vincenzo Calarca, Chiara Puccio, Antonio Di Naro e Saverio Di Caro, unitamente al Senatore Dott. Angelo Moscarelli, a nome di tutte le associazioni studentesche, chiedono, con un documento che:

Visto lo sciopero degli esami di profitto indetto dal” Movimento per la dignità della docenza universitaria” dall’1 giugno al 30 luglio 2018 firmata in data 16 febbraio 2018, venga posticipata la data di fine sessione di Esami, venga posticipata la sessione di laurea e che non vengano intaccati i diritti degli studenti che abbiano diritto alla borsa di studio. (Rettifica Documento )

L’istanza è stata accolta positivamente e nei prossimi giorni avremo risposte certe in merito a ciò che abbiamo chiesto, in quanto ci si riserva di esaminare un documento che fissi chiaramente le finestre temporali;

Il rappresentante degli studenti Vincenzo Calarca chiede al Magnifico Rettore:

di potere permettere agli studenti laureandi di potere usufruire del terzo appello utile della sessione cosa peraltro, già avvenuta, nella sessione invernale.
Il magnifico si riserva di rispondere alla luce della modifica delle date richieste nel documento presentato unitamente dalla rappresentanza studentesca;

Alla domanda posta dalla Rappresentanza Studentesca nei confronti di Unipa sull’avvenuto  versamento dell’ultima rata della tassa ragionale per il diritto allo studio nelle casse dell’ersu.

Il Rettore risponde che il tutto è stato saldato in data 30 marzo in anticipo rispetto ai tempi previsti;

E’ stato inoltre richiesto:

-che nel prossimo regolamento tasse venga messo un limite alle more che possa essere applicato a salvaguardia degli  studenti in difficoltà economica, dal momento che, ad oggi, alcuni studenti hanno pagato una mora doppia o addirittura tripla rispetto all’importo dovuto.

-che l’ersu di inserisca nel bando del prossimo anno una clausola che permetta di salvaguardare gli studenti meritevoli che ha causa dello sciopero ne sono rimasti gravemente danneggiati.

Il Rappresentante dei Dottorandi Dott. Angelo Moscarelli chiede:

– intervenire presso il MIUR in merito all’Avviso emanato con prot. n. 407 del 27.02.2018 in attuazione dell’Azione 1.2 “Mobilità dei ricercatori” dell’Asse I del PON R&I 2014-2020 ( INTERROGAZIONE ).

Il Rappresentante degli studenti Saverio Di Caro chiede:

– dal momento che il Presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia, Prof. Vitale, da circa due mesi ha bloccato tutte le attività di supporto didattico (seminari,convegni,tutorati) organizzate dalle associazioni studentesche, non fornendo alcun valido motivo,

che venga fornito un motivo valido per quanto accaduto in questi mesi e che la Governance del nostro Ateneo si impegni per normalizzare questa situazione incresciosa al fine di poter permettere alle associazioni studentesche di svolgere le attività di supporto didattico. ( INTERROGAZIONE )

I rappresentanti degli studenti in modo congiunto votano contro la proposta di delibera del Calendario Didattico per l’a.a. 2018/2019 ( 14 Calendario didattico_2018_2019 ) sollevando le problematiche che trovate nel documento qui allegato.

Proposte di modifica della componente studentesca Calendario Didattico 2018/:

Proposta Studenti Calendario Didattico

Ci saremmo aspettati maggiore apertura da parte dell’Amministrazione Universitaria, in assenza della quale, abbiamo preferito esprimere parere contrario all’approvazione del nuovo Calendario Didattico di Ateneo. Ciononostante, la componente docente ben più numerosa, ha proceduto all’approvazione dello stesso.

 

Seguiranno presto aggiornamenti.

 

#Run #UniTrapani #VivereAteneo #Nrg #OndaUniversitaria #UniAttiva

 

Sciopero Docenti: la Rappresentanza Studentesca unita a tutela del Diritto allo Studio Universitario

Ieri 15 maggio una delegazione della rappresentanza studentesca ha presentato un documento al Magnifico Rettore Prof. Ing. Fabrizio Micari, al Direttore Generale Dott. Antonio Romeo, alla Prorettrice alla Didattica Prof.ssa Laura Auteri, ai membri del Senato Accademico, ai membri del Consiglio di Amministrazione.

Tema dell’incontro è stato lo sciopero degli esami di profitto indetta dal” Movimento per la dignità della docenza universitaria” dall’1 giugno al 30 luglio 2018 firmata in data 16 febbraio 2018. Lo scopo del documento è difendere e tutelare il Diritto allo Studio.

Non potevamo rimanere in silenzio e vedere negati i nostri diritti, non potevamo non ascoltare le esigenze dei richiedenti di Borsa di studio, che vedevano così negato un loro diritto, per questo abbiamo ritenuto necessario agire per la popolazione studentesca. La ragion d’essere della rappresentanza studentesca è, e sempre sarà quella di tutelare lo studente in quanto tale e soprattutto garantire il rispetto che ogni studente merita di avere durante il suo percorso universitario e che con questo sciopero sarebbe venuto meno.

Il Magnifico ha sottolineato ancora una volta quanto lo studente sia il centro del suo mandato e il pilastro fondante dell’istituzione universitaria. L’istanza è stata accolta positivamente, nei giorni successivi avremo risposte certe in merito a ciò che abbiamo chiesto.

Run Palermo

Run incontra deputazione regionale all Ars: rifinanziamo il diritto allo studio!

Oggi potrebbe scriversi una nuova triste pagina per il diritto allo studio siciliano. Infatti, in questo momento, i deputati regionali, riuniti in Aula, stanno discutendo dell’approvazione della Legge Finanziaria 2018 che potrebbe definanziare, ancora una volta, il diritto allo studio nella nostra Regione. Secondo i dati che siamo riusciti a raccogliere, prendendo visione del testo approvato dalla commissione bilancio e discusso in aula, i finanziamenti in (s)favore degli E.E.R.R.S.S.U.U siciliani verrebbero dimezzati di quasi due milioni di euro passando dai 12.000.000 dello scorso anno ai 10.000.000 attuali. Mentre i consorzi universitari (responsabili della gestione dei Poli decentrati, ndr) passerebbero dai 3.600.000 del 2017 ai 3.200.000 milioni attuali.

Una delegazione della nostra associazione, la Rete Universitaria Nazionale di Palermo (RUN Palermo), qualche giorno fa, presso l’ARS, ha incontrato la deputazione regionale. L’incontro è stato molto utile per approfondire e discutere con alcuni esponenti della deputazione regionale dei tagli che vedono coinvolti gli ERSU e i CONSORZI UNIVERSITARI. Come RUN, ed in rappresentanza di tutti gli studenti siciliani, abbiamo chiesto che il finanziamento in favore degli Ersu  non scendesse, almeno, al di sotto della somma stanziata con la vecchia manovra finanziaria(12.000.000 di euro). Questo perchè, nel caso specifico degli Ersu, diminuendo appunto la quota versata dalla Regione, ci si priva in partenza della possibilità di beneficiare della quota premiale di riparto del FIS (Fondo Integrativo Statale) pari al 15% di risorse in più, assegnata anche in base alla quota di cofinanziamento versata dalle Regioni per il finanziamento del Diritto allo Studio. Al momento non sappiamo se l’emendamento con la nostra richiesta verrà accolto o meno: lo sapremo oggi, quando verrà approvata la manovra.

L’incontro all’Ars, di cui parlavamo sopra, è stato solamente l’ultimo di una serie di inizative che ci ha visti protagonisti nell’ultimo mese. Ad inizio mese abbiamo elaborato un documento, presentato e protocollato all’Assessorato all’Istruzione e Formazione Professionale, Rettorato ed Ersu di Palermo chiedendo chiarimenti circa lo stato di erogazione delle borse di studio per l’anno accademico corrente e sui lavori di una nuova legge regionale per il diritto allo studio. Lo abbiamo fatto perché spinti non solo dalle continue sollecitazioni degli studenti aventi preso parte al bando di concorso Ersu 2017/2018 per l’attribuzione di borse di studio e benefici che da mesi attendono risposte (fino ad ora non pervenute), ma anche e soprattutto perché mossi dalla volontà di non restare immobili di fronte all’ennesima umiliazioni a cui sono sottoposti migliaia di studenti del nostro Ateneo e sull’intero panorama regionale.

La scorsa settimana, invece, abbiamo inoltrato un documento rivolto alla II Commissione ARS, Bilanci,  per chiedere di superare e non approvare la proposta di emendamento alla Finanziaria con la quale viene di fatto sancito, complessivamente, un taglio di 2,4 milioni di euro a danno degli Ersu e dei Consorzi.

Oggi parebbe essere l’atto finale di questa lunga vicenda. Cogliamo, quindi, l’occasione per appellarci congiuntamente alla Presidenza, al Governo e all’ARS tutta: il diritto allo studio della nostra Regione deve cominciare ad intraprendere un percorso virtuoso che possa garantire, in maniera stabile, e non col contagocce, aiuti e sostegni agli studenti meritevoli che in molti casi hanno, nelle borse di studio, l’unica forma di sostentamento del proprio percorso di formazione universitaria. I Consorzi, poi, essendo gestori dei Poli decentrati, hanno svolto e continuano a svolgere un ruolo fondamentale per il territorio permettendo a migliaia di studenti di poter frequentare l’università vicino casa senza gravare troppo sui conti della propria famiglia.

Caro Presidente,

componenti dell’assemblea tutta,

 

è arrivato il momento di aprire una nuova fase, una nuova stagione in cui si torni ad investire sui giovani siciliani: presente e futuro di questa terra. 

#RunPalermo